Bellaria Igea Marina. Bilancio previsionale: mantenuti i servizi a dispetto dei tagli e investimenti per 19milioni di euro per i prossimi tre anni.

Bellaria Igea Marina. Bilancio previsionale: mantenuti i servizi a dispetto dei tagli e investimenti per 19milioni di euro per i prossimi tre anni.
Il vice sindaco Roberto Maggioli

BELLARIA IGEA MARINA. Il bilancio 2015 illustrato dal vice sindaco Maggioli ‘conferma le linee che hanno caratterizzato il nostro modo di gestire la cosa pubblica: mantenimento di tutti i servizi offerti ai cittadini, alti livelli di welfare e sostegno alle fasce più deboli, incentivo alla crescita economica della città, conferma del turismo quale motore di sviluppo per tutto il paese’. 

A seguire, un riassunto dei passaggi principali del Consiglio Comunale svolto ieri sera, insieme al dettaglio delle votazioni.

bandiere ingresso comune municipio bellaria

PRESENTAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015.  

Così il Vice Sindaco Roberto Maggioli illustrando il bilancio previsionale, che sarà discusso e votato nel mese di aprile: Principi e linee guida: Confermiamo le linee che hanno caratterizzato il nostro modo di gestire la cosa pubblica: mantenere i servizi offerti ai cittadini, sostenere le fasce più deboli, sostenere e favorire la crescita economica della città, confermare il turismo come motore di sviluppo di tutto il paese, mantenere un buon livello di manutenzione del territorio, delle strade, del verde pubblico e degli arredi urbani, ma anche confermare la politica tariffaria in relazione alle rette per le mense, dei nidi, del trasporto scolastico e di tutti i servizi alla persona. Un’attenzione particolare verso i più deboli, le famiglie numerose, le associazioni di volontariato, i progetti speciali per bambini portatori di handicap, i progetti in collaborazione con scuola e cooperative sociali. Rinnoviamo con convinzione la volontà di mettere nelle condizioni di migliorare tutti coloro che intendono investire sulla crescita di Bellaria Igea Marina: gli interventi strutturali messi in campo e gli elementi normativi adottati, in primis il P.s.c. ed il piano dell’arenile, ne sono testimonianza’.

Premesse e taglio dei fondi statali:

I tagli al fondo di solidarietà e ad altri contributi statali, regionali  e provinciali hanno impegnato in questi mesi la Giunta a trovare soluzioni per approvare un bilancio che, in linea con gli anni scorsi, garantisse da un lato lo sviluppo della città e al contempo il mantenimento di quei servizi dei quali la cittadinanza è abituata a fruire.

Sul fronte dei trasferimenti statali, ricordiamo che nel 2009 questi ammontavano per il nostro ente a più di 4 milioni e mezzo. Oggi questi non solo si sono azzerati ma il Comune di Bellaria Igea Marina nel 2015 dovrà riversare allo stato una somma di circa 350 mila euro, in aggiunta a quanto già ‘dona’ del gettito IMU per alimentare il fondo di solidarietà (2.900.000) e per gli immobili di categoria D (2.480.000) per un totale di 5 milioni 730 mila euro. In aggiunta a ciò, da quest’anno diverse iniziative, attività o investimenti precedentemente finanziate o co-finanziate dalla Provincia sono venute a meno, e conseguentemente – con la stessa logica di non tagliare i servizi – sarà il nostro ente a farsene carico. Basti pensare che solo per il sostegno all’handicap delle scuole superiori la Provincia non sosterrà più la spesa, come ha invece sempre fatto in questi anni: sarà il Comune a provvedere a questo importante servizio, stanziando una somma pari a circa 130 mila euro.

RIDUZIONE DELLE ENTRATE, contenimento dei costi e politica tariffaria:

A fronte ad una riduzione di entrate correnti superiore a 2 milioni di euro, abbiamo ridotto in primo luogo i costi dell’ente: questa attività di controllo della spesa ha portato un risparmio di circa 1.000.000 di euro rispetto all’anno precedente, reso possibile anche dalle scelte compiute negli anni precedenti, come ad esempio l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione.

Premesso ciò, non volendo ridimensionare gli standard dei servizi garantiti ai cittadini, abbiamo ritenuto che l’unica manovra possibile fosse quella tariffaria. Coerentemente al programma di mandato, e valutando le possibili alternative, abbiamo ritenuto opportuno istituire l’addizionale Irpef anziché la tassa di soggiorno. Quest’ultima viene percepita come un sovrapprezzo non giustificato, a prescindere dalla capacità di spesa. Sicuramente la tassa di soggiorno avrebbe avuto, indirettamente, effetti negativi per tutti: meno presenze turistiche significa minore necessità di manodopera nelle attività, che si traduce in minori assunzioni e minori consumi per tutte le attività extra-alberghiere, come bagnini, negozi, bar, e ristoranti. Minori turisti avrebbe significato anche meno soldi che entrano e che vengono rispesi nel nostro territorio, penalizzando anche artigiani, terzo settore o attività che per loro natura non hanno a che fare direttamente con il turismo. Ovviamente, nell’introduzione del nuovo tributo si è tenuto conto delle cosiddette classi ‘deboli’, prevedendo una soglia di esenzione sotto i 10.000 euro di reddito, con l’applicazione di aliquote graduali.

INVESTIMENTI E OPERE PUBBLICHE:

A breve termineranno i lavori per la costruzione del nuovo asilo nido, che sarà funzionante all’inizio del prossimo anno scolastico; inoltre, grazie al lavoro del nostro staff di ricerca finanziamenti per progetti, è lecito ipotizzare nuovi fondi che verranno attivati a seguito dei contributi regionali o statali o di altro ordine che per consuetudine accerteremo in corso d’anno.

Detto questo, nel triennio 2015/2017 sono previsti investimenti per oltre 19.000.000 di euro e riguarderanno la realizzazione di grandi opere: il completamento della riqualificazione del lungomare di Viale Pinzon,  la realizzazione del   nuovo asse pedonale in prosecuzione della Via Colombo, la prosecuzione della realizzazione di percorsi ciclopedonali e riqualificazione area Bellaria Centro, la  messa in sicurezza delle scuole, l’ulteriore riqualificazione e sistemazione dell’area del Porto canale, la realizzazione del nuovo asse viario in Zona Colonie. Di quelli programmati nel triennio, oltre il 47% sono relativi ad investimenti sostenuti da capitali privati.

Per quanto riguarda gli interventi di manutenzione, abbiamo riservato ampio spazio a tutto ciò che è riconducibile al decoro urbano, alla manutenzione del verde, alla viabilità e al patrimonio: su questo fronte, l’impegno per il triennio è quantificato in oltre 5.100.000 euro di cui 1.900.000 euro nell’anno 2015.

LAVORI DI SOMMA URGENZA A SEGUITO DEGLI EVENTI CALAMITOSI DEL 05/06 FEBBRAIO 2015. REGOLARIZZAZIONE ARTT. 191 COMMA 3 E 194 DEL D.LGS 267/2000.

La delibera ‘da’ atto’ dei lavori di somma urgenza immediatamente eseguiti o comunque avviati dopo gli eventi calamitosi. Il tutto, già ratificato con atto della Giunta, trova totale copertura grazie a fondi riconosciuti dalla Regione Emilia Romagna. La somma complessiva ammonta a 139.000 euro circa, impiegati per la raccolta e lo smaltimento delle piante cadute, per la rimozione di sabbia e fango dalle strade, per il prosciugamento dell’acqua e per l’opera di dragaggio del porto canale tuttora in svolgimento – la voce più consistente, 100.000 euro circa – .

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA’ PARTECIPATE AI SENSI DELL’ART. 1 COMMI 611 E SS. LEGGE 190 DEL 23/12/2014 ‘LEGGE DI STABILITA’ 2015′.

Il piano, collegato alla ‘Legge di stabilità’, è atto alla ricognizione e alla ‘razionalizzazione’ delle partecipazioni detenute dal Comune di Bellaria Igea Marina.

‘Il passaggio in Consiglio Comunale non è obbligatorio, altri comuni si sono limitati a semplici atti di Giunta - ha spiegato l’Assessore all’Urbanistica e al Patrimonio Michele Neri - E’ nostra la decisione di portare questa delibera in Consiglio, in un’ottica di massima trasparenza e come segnale di piena condivisione degli indirizzi alla base della normativa. A Bellaria Igea Marina, per altro, compiamo questo passo in tempi relativamente brevi, grazie all’opera di razionalizzazione delle partecipate che l’Amministrazione ha avviato già nel suo primo mandato, anticipando gli obblighi di legge: ricordiamo l’eliminazione di Portur, Verdeblu s.r.l., Parco della Musica e I.S.I. Software’

Al netto della ricognizione il quadro delle partecipazioni detenute e mantenute dal Comune – ammesse in quanto inquadrabili come servizi di “interesse generale” – risulta essere ad oggi: Amir, Anthea, Hera, Igea s.r.l., Lepida, Romagna Acque, Start e Unirimini.

O.D.G. PRESENTATO DAL CONSIGLIERE COMUNALE L. GALEFFI IN ORDINE A: PSC, RUE A CHE PUNTO SIAMO? 

Così Michele Neri: ‘Fino al mese di gennaio, sono state raccolte le osservazioni al P.s.c., presentate dai tecnici o dai singoli cittadini: un passaggio che è parte integrante dell’intero iter. Successivamente abbiamo proceduto alla classificazione alla suddivisione per temi, nonché alla cosiddetta georeferenziazione delle singole istanze. L’iter procede: ora, in contatto costante con lo studio Oikos e con l’Ing. Farina, siamo in fase di valutazione delle stesse osservazioni: sono oltre trecento, un numero elevato, a riprova che la condivisione e la partecipazione da parte della città sono state ampie. L’iter procede, ricordando che un ulteriore elemento di verifica è rappresentato dal cambio dei nostri interlocutori a livello provinciale’. 

O.D.G. PROMOSSO DAL CONSIGLIERE COMUNALE D. LOMBARDI IN ORDINE A: BANDO DI GESTIONE DEL PARCO PIRONI. 

La trattazione dell’o.d.g. è stata rinviata al prossimo Consiglio Comunale; contenuti analoghi, sono stati in seguito oggetto di interpellanza da parte del Consigliere Lombardi, cui ha risposto nuovamente l’Assessore Neri: “E’ nostra intenzione mettere il parco nelle condizioni di funzionare al meglio, a beneficio dei cittadini e soprattutto dei residenti della zona. In particolare sull’aspetto del decoro, stiamo verificando il rispetto degli accordi: nel prossimo Consiglio Comunale, daremo conto delle verifiche in itinere’. 

Si ricorda che sul sito comunale www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it è possibile seguire la diretta streaming delle sedute, e visualizzare la registrazione delle precedenti a partire dal giugno 2014.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...