Lugo. ‘Vi porto al nido’, ad aprile parte il progetto di continuità nidi-famiglie dove i genitori possono condividere attività e giochi.

Lugo. ‘Vi porto al nido’, ad aprile parte il progetto di continuità nidi-famiglie dove i genitori possono condividere attività e giochi.
Asilo nido

LUGO. I genitori potranno trascorrere qualche ora insieme ai loro figli e agli educatori. 

IN APRILE parte un progetto di continuità nidi-famiglie, che consiste nella possibilità da parte dei genitori dei bambini più grandi, di trascorrere qualche ora al nido assieme con i loro figli e gli educatori.

I genitori potranno così condividere attività e giochi. Il progetto ha riscosso grande gradimento da parte delle famiglie e contribuisce a creare un clima di collaborazione e di corresponsabilità scuola-famiglia, che insieme costituiscono una comunità educante.

‘LA CONDIVISIONE delle pratiche educative è fondamentale nel creare un clima di fiducia e di serenità – ha sottolineato l’assessore alla Scuola Silvia Golfera -, che si riflette positivamente nella risoluzione dei problemi’. 

IL PROGETTO ‘Vi porto al nido’, promosso dai Gruppi di lavoro educativi e dalle coordinatrici pedagogiche dell’Unione dei Comuni e dell’Ati delle cooperative Zerocento e Cerchio, si svolgerà nei mesi di aprile e maggio in giornate dedicate e precedentemente calendarizzate dalle educatrici. I genitori interessati a partecipare potranno iscriversi nell’apposita lista appesa in bacheca all’ingresso del nido. In ogni giornata potranno essere accolti piccoli gruppi di genitori fino ad un massimo di 4/5 persone, pertanto si prevede la presenza solo di un genitore. Durante le ore di permanenza al nido i papà e le mamme presenti condivideranno con i loro bimbi la routine (merenda, cambio, eccetera) e la partecipazione alle attività educative, così come i momenti di gioco non strutturato. Al termine della giornata i genitori faranno ritorno a casa con i loro bimbi.

Questa iniziativa si colloca in un più ampio progetto di apertura dei nidi lughesi al territorio e alla comunità. Oltre alla collaborazione con il liceo Ricci Curbastro di Lugo (indirizzo Scienze umane) per avvicinare gli studenti alla pratica educativa, è attiva una convenzione con il Dipartimento di Ingegneria biomedica dell’Università di Bologna per una ricerca che vede come piccoli protagonisti i bimbi del nido.

 

Ti potrebbe interessare anche...