Rimini. Il Paganello 2015 entra nel vivo, dopo la festa di benvenuto tutti in spiaggia per il fischio d’inizio della competizione.

Rimini. Il Paganello 2015 entra nel vivo, dopo la festa di benvenuto tutti in spiaggia per il fischio d’inizio della competizione.
revolver clinic Paganello 2015

RIMINI. Spenta la musica del Welcome Party la spiaggia del Pagavillage si è animata dalle prime ore del mattino in attesa del fischio d’inizio su tutti i campi della World Beach Ultimate Cup.

Mentre i grandi campioni si contendono l’accesso alle parti alte della classifica, i ragazzi delle scuole medie di Rimini hanno la possibilità di sfidarsi nel torneo di beach ultimate loro riservato, proprio sui campi del Paganello.

Le competizioni della XXV edizione della World Beach Ultimate Cup sono state anticipate nel pomeriggio di ieri dal clinic tenuto dalla squadra campione del mondo (su prato) 2014: Revolver.  I ragazzi di San Francisco, laureatisi campioni in occasione dell’edizione 2014 dei WUCC – World Ultimate Club Championship tenutasi a Lecco lo scorso agosto, non solo hanno colto la sfida di mettersi alla  prova sulla sabbia, che ha dato del filo da torcere a molti altri campioni in passato,  per competere nella World Beach Ultimate Cup, ma hanno messo a disposizione dei loro colleghi frisbeesti  le loro conoscenze tecniche per realizzare un clinic in occasione del Paganello.

Un appuntamento che ha non solo una valenza dal punto di vista sportivo ma, che nella migliore tradizione del frisbee, lega l’agonismo all’attenzione al sociale: parte delle quote d’iscrizione al clinic sono state infatti devolute a sostegno del progetto E.R.I.C. – Early Recognition is Critical, volto all’informazione dei ragazzi al fine di riconoscere per tempo i sintomi del cancro. www.earlyrecognitioniscritical.org

‘Abbiamo scelto il mondo del frisbee per diffondere il nostro messaggio – spiegano Jim Gerencser e Cassandra Palo di E.R.I.C. – perché unisce uno sport impegnativo e formativo dal punto di vista fisico allo spirito del gioco, al senso della comunità, conoscere il proprio fisico, confrontarsi è importante per riconoscere per tempo i segnali di un problema, tempestività che può salvare la vita’.

Sabato 4 aprile appuntamento ancora con l’ultimate per le sfide del secondo turno di qualificazione (dalle 9.00 al tramonto), mentre sul red carpet del Pagacircus le esibizioni dei campioni del Freestyle si faranno sempre più coinvolgenti con le semifinali (14.00 – 18.00) del World Freestyle Challenge che determineranno i finalisti in gara domenica dalle 14.

Tolti i panni degli atleti tutti i protagonisti del Paganello in serata si trasferiranno al RockIsland per il Saturday party animato dal Dj set La condensa.

Per chi non potesse raggiungere fisicamente la spiaggia di Rimini per godere delle sfide del Paganello, sarà possibile seguire i match di beach ultimate così come il freestyle in diretta streaming, grazie alle riprese di Icaro Tv, collegandosi al sito della manifestazionewww.paganello.com, o essere informato in tempo reale attraverso i “social” costantemente aggiornati dal team di www.ultimatefrisbee.it

Ti potrebbe interessare anche...