Italia & Mondo. Dall’Europa importanti opportunità di crescita e di investimento. I Fondi Europei possono ‘aiutare’ chi ha un’attività.

Italia & Mondo. Dall’Europa importanti opportunità di crescita e di investimento. I Fondi Europei possono ‘aiutare’ chi ha un’attività.
Europa, foto di repertorio

ITALIA & MONDO. Il modo attraverso il quale l’Unione Europea finanzia le attività degli Stati Membri, è composto dall’insieme dei Fondi Europei; una dotazione di finanziamenti che viene programmata in maniera quinquennale e che rappresenta il ‘quadro’ all’interno del quale vengono poi indetti i bandi sulle attività specifiche e che consente a tutti i cittadini dell’Unione di ottenere importanti opportunità di crescita e di investimento.

L’elenco dei contributi è scaricabile dal sito www.damianozoffoli.com, e che è diviso in 5 grandi capitoli:

1. Coesione, economia sociale e territoriale. Si tratta di fondi che hanno lo scopo di ridurre il divario tra le Regioni Europee, aiutando quelle più arretrate a raggiungere livelli standard di qualità e favorendo forme di cooperazione territoriale.

2. Competitività per la crescita e l’occupazione. Si tratta di fondi che hanno lo scopo di favorire la crescita e l’occupazione, soprattutto giovanile, e le economie industriali dei vari Stati.

3. Crescita sostenibile, risorse naturali. Si tratta di fondi che hanno lo scopo di preservare l’ambiente naturale e di favorire una crescita economica sostenibile e rispettosa per l’ecosistema.

4. Sicurezza e cittadinanza. Si tratta di fondi che hanno lo scopo di mantenere alti i livelli di sicurezza sociale e sanitaria dei cittadini dell’Unione e di favorire le arti, la cultura ed il senso civico.

5. Fuori bilancio. Si tratta di fondi che non hanno uno stanziamento preciso ma che vengono utilizzati in caso di catastrofi naturali o grandi crisi industriali; hanno finanziamenti variabili a seconda della necessità.

Da queste linee guida, che sono già tracciate, verranno di volta in volta eseguiti dei bandi per azioni più specifiche, che sarà nostra premura comunicarvi.

Importante ricordare che i Finanziamenti Europei si dividono in Finanziamenti a Gestione Diretta e Finanziamenti a Gestione Indiretta.

Gestione Diretta: rappresenta lo strumento attraverso il quale vengono erogati i finanziamenti gestiti direttamente dalla Commissione Europea, che effettua, senza ulteriori passaggi, il trasferimento dei fondi ai beneficiari. La realizzazione dei programmi è attuata principalmente attraverso gli inviti a presentare proposte o, più semplicemente e comunemente, attraverso bandi pubblicati sulla Gazzetta dell’Unione Europea.

Gestione Indiretta: in questo caso le risorse finanziarie vengono trasferite dalla Commissione Europea agli Stati Membri, in particolare alle amministrazioni regionali, che ne dispongono l’utilizzazione attraverso una programmazione che deve essere approvata dalla stessa Commissione e che viene resa pubblica attraverso bandi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale nazionale e/o regionale.

Ti potrebbe interessare anche...