Cesena. Sono 22 gli impianti sportivi di quartiere in cerca di gestione, le domande per accedere al bando per l’assegnazione scade il prossimo 30 aprile.

Cesena. Sono 22 gli impianti sportivi di quartiere in cerca di gestione, le domande per accedere al bando per l’assegnazione scade il prossimo 30 aprile.
impianti-sportivi

CESENA. Scade il 30 aprile prossimo il termine per la presentazione, da parte delle associazioni sportive del territorio, della domanda per la gestione di 22 impianti sportivi di quartiere (su un totale di 31) per la durata di nove anni (1° luglio 2015 – 30 giugno 2024). 

IL BANDO è aperto a tutti quei soggetti che si configurano come associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, associazioni di discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali, il cui statuto contempli fra gli scopi la finalità sportiva. Oppure che siano configurate in una delle forme previste dall’articolo 90 della legge 289 del 2002 e abbiano ottenuto riconoscimento del Coni, oppure che siano iscritte nei Registri delle associazioni.

Secondo le nuove linee guida delle convenzioni, recentemente approvate dalla giunta comunale, è possibile per ogni singola associazione sportiva partecipare alla gara anche per l’assegnazione della gestione di più impianti sportivi; la durata della gestione (di 9 anni) può essere rinnovata fino a un massimo di altri sei, nel caso in cui l’associazione affidataria sostenga investimenti sull’impianto per interventi di miglioria. Fra i criteri di valutazione la giunta ha voluto inoltre dare un peso particolare a precedenti esperienze in gestioni di impianti sportivi e al radicamento sul territorio delle associazioni richiedenti, e sulla scia del percorso avviato nell’ambito di “Cesena Città Europea dello Sport”, ha ritenuto opportuno inserire criteri specifici di etica sportiva.

LA DOMANDA, in marca da bollo da 16 euro (utilizzando il modello disponibile nella pagina del bando sul sito del Comune   www.comune.cesena.fc.it), dovrà essere prodotta in busta chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, indirizzata a: Comune di Cesena, Settore Scuola, Sport e Partecipazione – Piazza del Popolo, 10 – 47521 Cesena, e dovrà pervenire esclusivamente al Protocollo generale del Comune per posta raccomandata o altra forma di recapito autorizzato o a mano con rilascio da parte dell’ufficio protocollo di apposita ricevuta entro le ore 13 del 30 aprile 2015.

Per maggiori informazioni tel. 0547/356325 (Responsabile del Servizio Sport, Massimo Lodovici) oppure via e-mail: lodovici_m@comune.cesena.fc.it.

GI IMPIANTI IN QUESTIONE SONO: Centro sportivo Bianconero in via Marzolino (Fiorenzuola), Centro sportivo Pievesestina in via Kulischoff (Dismano), Centro sportivo Borello in via Fiume (Borello), Centro sportivo San Giorgio in via Montaletto (Cervese Nord), Centro sportivo Villa Chiaviche in via Arzignano (Cervese Sud), Centro sportivo Ronta in via dei Ciclamini (Ravennate), Centro sportivo Ponte Pietra in via Prampolini (Al Mare), Centro sportivo Pioppa in via Cervese (Cervese), Centro sportivo Ponte Abbadesse in via Sulmona (Cesuola), Centro sportivo S. Carlo in via Frassati (Valle Savio), Centro sportivo Vigne in via Cervese (Cervese Sud), l’impianto di baseball di via Arzignano (Cervese Sud), Centro sportivo Diegaro in via Canapino (Oltresavio), Centro sportivo Vigne Iacp in via N. Casali (Cervese Sud), Centro sportivo Macerone in via Olaf Palme (Al Mare), Centro sportivo Bulgarnò in via Cesari (Al Mare), Centro sportivo Budrio in via Palo di Ferro (Rubicone), la pista di Automodellismo in via Arzignano (Cervese Sud), l’impianto di Tiro con l’Arco in via Vigne a Pievesestina, l’impianto di biliardo in via Marzolino, Centro sportivo Borgonuovo in via Battara (Oltresavio) e il Centro sportivo Tipano in via Tipano (Valle Savio).

 

Ti potrebbe interessare anche...