Dozza. Due giorni di degustazioni alla Rocca di Dozza, domenica protagonista lo chardonnay.

Dozza. Due giorni di degustazioni alla Rocca di Dozza, domenica protagonista lo chardonnay.
vino_calice

DOZZA. Appuntamento Sabato 18 aprile con i vignaioli di Tenuta Nugareto(BO) e domenica 19 una novità tra i banchi d’assaggio dell’Enoteca

Un altro weekend di degustazioni all’Enoteca Regionale Emilia Romagna: sabato 18 aprile, per il ciclo ‘vignaioli in Enoteca’ si potranno assaggiare i vini della Tenuta Nugareto di Sasso Marconi (BO), mentre domenica 19 il banco d’assaggio avrà invece un nuovo protagonista: lo Chardonnay.

Nella giornata di SABATO 18 APRILE, dalle 15 alle 19 all’interno della Rocca di Dozza, ci saranno i produttori bolognesi della Tenuta Nugareto: cento ettari di terreno, quindici coltivati a vigneto biologico, oltre mille ulivi e alberi da frutto, oltre a coltivazioni di grano e altri cereali. Tenuta Nugareto ha impostato di fatto un progetto di ‘restauro ambientale’ che vuole valorizzare un’area autentica dei Colli Bolognesi e renderla accessibile: una sorta di ‘giardino agricolo’ in cui boschi, vigne, uliveti, frutteti compongono l’identità di questa parte di territorio alle porte di Bologna. L’attività vitivinicola è favorita dalla vocazione dei terreni e dall’equilibrio raggiunto nella coltivazione dei vitigni di tradizione e del principale vitigno autoctono, il Pignoletto. Per questa giornata gli assaggi dei vini della Tenuta Nugareto sono gratuiti.

Novità DOMENICA 19 APRILE, dalle 15 alle 18.45, per gli amici winelovers dell’Enoteca che potranno assaggiare per la prima volta ai banchi d’assaggio domenicali la variante emiliano romagnola di uno dei vitigni a bacca bianca più coltivati al mondo: lo Chardonnay. Attualmente si producono grandi vini con questo vitigno nei luoghi più disparati del pianeta: Nuova Zelanda, Israele, Australia, California, Cile, Argentina e non da ultima l’Italia. La sua incredibile varietà di componenti aromatiche emerge in modi diversi a seconda dei terreni e dei climi dove viene coltivato. Lo Chardonnay rientra nell’uvaggio dei migliori spumanti del mondo ed è inoltre dotato di grandi capacità d’invecchiamento. L’Italia vanta una lunga tradizione per la coltivazione dello Chardonnay, specie nella fascia subalpina e produce vini molto interessanti anche nella nostra Emilia Romagna.

Per chi lo desidera, a illustrare i vini in degustazione ci sarà un sommelier AIS che illustrerà qualità e caratteristiche di questo vitigno. Il costo della degustazione di tre vini è di 6 Euro, assaggio a richiesta di salumi e formaggi 2 Euro.

Ti potrebbe interessare anche...