Forlì. La regione avvia un percorso per valutare modelli alternativi di gestione dei servizi di raccolta rifiuti più in linea con gli indirizzi dei comuni.

Forlì. La regione avvia un percorso per valutare modelli alternativi di gestione dei servizi di raccolta rifiuti più in linea con gli indirizzi dei comuni.
raccolta rifiuti

FORLI’. ’Finalmente riconosciuta la necessità di valutare modelli alternativi di gestione dei servizi di raccolta rifiuti più in linea con gli indirizzi dei Comuni’.
Grande apprezzamento e soddisfazione da parte del sindaco di Forlì, Davide Drei, e dell’assessore all’Ambiente del Comune di Forlì, Alberto Bellini, per la delibera con la quale ieri la Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna ha formalmente avviato il percorso di valutazione del modello di gestione del servizio rifiuti attraverso società interamente pubblica nel territorio del forlivese, una valutazione che assicurerà il pieno rispetto dei vincoli di efficienza ed economicità a vantaggio dei cittadini.
La gestione pubblica della raccolta rifiuti è uno strumento importante per ottenere la separazione proprietaria delle fasi di raccolta, recupero e smaltimento e per perseguire gli obiettivi sfidanti della Regione Emilia-Romagna in termini di politiche ambientali e riduzione dei rifiuti. L’avvio di questo percorso convalida quindi l’autonomia dei Comuni all’interno di Atersir (Agenzia dei Comuni della Regione Emilia-Romagna per la regolazione dei Servizi Idrici e Gestione dei Rifiuti Urbani) nella scelta dei modelli più consoni per la gestione dei servizi pubblici locali. ‘Forlì ha optato per la gestione con società pubblica – sottolineano Drei e Bellini -, una scelta dovuta alla caparbietà e all’impegno portato avanti con determinazione in questi anni’.

Ti potrebbe interessare anche...