Cesena. Per le donne vittime di violenze domestiche e stalking parte in nuovo progetto ‘Ricomincio da me’ al Centro donna.

Cesena. Per le donne vittime di violenze domestiche e stalking parte in nuovo progetto ‘Ricomincio da me’ al Centro donna.
Stalking. Immagine di repertorio.

CESENA. Il CENTRO DONNA di via Aldini mette a disposizione un nuovo servizio a sostegno delle donne vittime di violenza psicologica, ma anche maltrattamenti fisici, all’interno delle quattro mura di casa. Si tratta del progetto ‘Ricomincio da me’, un supporto psicologico pensato per aiutare le donne a uscire da uno stato di frustrazione e depressione dovuto a violenze di ogni genere.

GLI OPERATORI del Centro hanno infatti riscontrato un certo aumento di casi di relazioni familiari  fortemente conflittuali e di violenza domestica registrati dall’osservatorio del Centro Donna. Purtroppo spesso del fenomeno delle violenze si riscontra solamente la parte visibile, ossia l’aggressione fisica, tuttavia questa costituisce  solo un aspetto del problema, la punta dell’iceberg.  Nel maltrattamento gli attacchi psicologici sono i più pericolosi e hanno spesso conseguenze molto più gravi.  È documentato che violenze ripetute possono portare la donna a soffrire di depressione, disturbi d’ansia,  sindrome post-traumatica da stress, disturbi alimentari, forme di addiction  (più frequentemente alcol) e perfino tentativi di suicidio.

È evidente che attraverso il lavoro psicologico le donne hanno l’opportunità di svincolarsi dall’influenza psicologica che spesso le paralizza. Capire perché spesso si tollera  un comportamento intollerabile, significa anche capire come si può venirne fuori.

Il progetto ‘Ricomincio da me: sportello psicologico all’interno del Centro Donna di Cesena presentato dalla dottoressa Mara Boni, Psicologa e Psicoterapeuta, costituirà una preziosa sperimentazione, a titolo di volontariato, di un’azione di prevenzione e di contrasto della violenza di genere che ha saputo cogliere una reale necessità emersa nel servizio sopperendo ad un servizio specializzato che mancava nel Centro Donna e che è molto richiesto, in un’ottica di ottimizzazione e razionalizzazione delle risorse e in sinergia con le reti attive sul territorio.

Il progetto costituirà inoltre l’opportunità di effettuare un’indagine conoscitiva qualitativa mirata dei disagi riportati dall’utenza del Centro e del fenomeno della violenza di genere nelle sue varie tipologie.

Il progetto consiste nell’avvio sperimentale di uno sportello psicologico dedicato alle donne che vivono situazioni di disagio personale, familiare e relazionale (anche grave, donne a rischio o già in situazione di violenza, maltrattamento e stalking), italiane o straniere, con o senza figli, residenti o domiciliate nel territorio della provincia di Forlì-Cesena. Lo sportello sarà operativo, previo appuntamento, una volta alla settimana, di martedì pomeriggio, nella sede del Centro Donna di via Aldini 24, a partire dalla fine di aprile ed è gratuito e sarà garantito il rispetto della privacy.

Le donne che vi si rivolgeranno avranno la possibilità di essere affiancate dalla psicologa in un percorso di sostegno psicologico specializzato, di rielaborazione dei propri vissuti e di ‘ri-scoperta’ della propria storia e delle proprie risorse individuali,senza dover necessariamente passare da luoghi aperti ad altra utenza. Lo sportello ha quindi la finalità di accogliere e dare ascolto al disagio della donna; è un luogo in cui è possibile trovare rispetto, attenzione e sostegno psicologico. È uno spazio protetto e non giudicante dove poter intraprendere un percorso psicologico che si articola in un pacchetto di incontri a partire dalla sua situazione dell’utente, dai suoi bisogni e dai suoi desideri.

Per maggiori informazioni e appuntamenti: Centro Donna, Via Aldini n. 24; tel.0547/355742; e-mail: centro donna@comune.cesena.fc.it

 

 

Ti potrebbe interessare anche...