Bagnacavallo. Sangiovese e Sauvignon protagonisti del fine settimana alla Rocca di Dozza. A grande richiesta ritorna il Re della Romagna.

Bagnacavallo. Sangiovese e Sauvignon protagonisti del fine settimana alla Rocca di Dozza. A grande richiesta ritorna il Re della Romagna.
Sangiovese

BAGNACAVALLO. Apertura festiva straordinaria SABATO 25 APRILE, dalle 15 alle 18.45 del wine bar di Enoteca Regionale Emilia Romagna all’interno della Rocca di Dozza, che vedrà il ritorno a grande richiesta del Re della Romagna: il Sangiovese.

Il ‘Sanguis Jovis è stato il primo vino romagnolo riconosciuto DOC nel 1967 ed è probabilmente il vino che più di tutti incarna la Romagna, fondendosi con essa in un binomio inscindibile, vestito di rosso rubino al profumo di viole e nel quale si riflette la forza, il calore e la tenerezza degli abitanti di questa terra. Oggi sta vivendo una seconda giovinezza, grazie alla sua multiforme espressività e al grande lavoro qualitativo che stanno intraprendendo i produttori.

DOMENICA 26 APRILE sempre dalle 15 alle 18.45, per gli amici winelovers dell’Enoteca sarà invece l’occasione per incontrare il Sauvignon, vitigno internazionale apprezzato e prodotto in tutto il mondo, che anche nella nostra regione esprime vini di eccellente qualità.

Il vitigno Sauvignon, assieme allo Chardonnay, è la varietà a bacca bianca più diffusa e famosa al mondo e da essa si ricavano alcuni fra vini bianchi più conosciuti e ricercati.

E’ un vitigno semiaromatico e il suo riconoscimento è solitamente immediato per le sue caratteristiche note di uva spina, ortiche, muschio, oltre che sambuco e foglia di pomodoro. Per chi lo desidera, a illustrare i vini in degustazione ci sarà un sommelier AIS che illustrerà qualità e caratteristiche di questo vitigno. Il costo della degustazione di tre vini è di 6 Euro, assaggio a richiesta di salumi e formaggi 2 Euro.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0542 367700; e-mail:  info@enotecaemiliaromagna.it

 

Ti potrebbe interessare anche...