Forlì. Per la rassegna musicale ForlìMusica il ‘Requiem per Animali Immaginari’ del maestro Stefano Nanni con la partecipazione di Vinicio Capossela.

Forlì. Per la rassegna musicale ForlìMusica il ‘Requiem per Animali Immaginari’ del maestro Stefano Nanni con la partecipazione di Vinicio Capossela.
vinicio capossela megafono carnevale

FORLI’. Per la Stagione Musicale 2015 organizzata da ForlìMusica il prossimo appuntamento sarà al Teatro Diego Fabbri MERCOLEDI’ 29 APRILE 2015 alle 21 con un’opera prima dovuta alla creatività del m° STEFANO NANNI, che dirigerà  l’ORCHESTRA BRUNO MADERNA, avendo come ospite d’eccezione VINICIO CAPOSSELA.  

‘Requiem per Animali Immaginari’ è il titolo dell’opera  nata dalla lettura di un  testo di Borges regalato a Stefano Nanni proprio da Vinicio Capossela , che ha accettato di essere la voce recitante. La serata presenterà anche  musiche di altri autori arrangiate da Nanni e, chissà…

Stefano Nanni

Stefano Nanni: pianista, compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra Jazz. Impossibile ricordare in breve le tappe della sua intensa carriera. Elenchiamo almeno la collaborazione con il  grande musicista produttore e arrangiatore Michele Centonze  nellarealizzazione della musica per le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi  invernali di Torino 2006 con Luciano Pavarotti nell’ambito del ‘Pavarotti & Friends’ (e nelle varie produzioni di musica Pop ad esso legate (Disco ‘Ti Adoro’ DECCA).Importante la forte amicizia con Danilo Rossi, per il quale scrive innumerevoli arrangiamenti nonché composizioni di ampio respiro (Paesaggi dell’anima) .E’ l’arrangiatore del disco di Vinicio Capossela Marinai, Profeti e Balene, partecipe alla produzione artistica (Premio Tenco 2011 e disco di platino) e parimenti dell’ultimo disco del pianista compositore Remo Anzovino. 

Vinicio Capossela Cantautorepolistrumentista e scrittore, è nato in Germania, da genitori di origine irpina, e a questa terra è profondamente legato. E’ cresciuto artisticamente nei circuiti underground dell’Emilia-Romagna, fino ad essere notato da Francesco Guccini, che lo portò al Club Tenco che l’ha lanciato. Ricordiamo i suoi album dal 1990 al 2012: All’una e trentacinque circa,  ModìCamera a sudIl ballo di San VitoOvunque proteggi, Canzoni a manovella, Da soloMarinai, profeti e baleneRebetiko GymnastasDebitore nella sua visionarietà poetica verso gran parte della letteratura del Novecento, Capossela ha anche scritto alcuni libri, tra cui Non si muore tutte le mattine e l’ultimo Il paese dei coppoloni, selezionato per il premio Strega 2015.

Info: www.amicidellarte.infoinfo@amicidellarte.info; 0543-62821

Ti potrebbe interessare anche...