Riccione. Pubblicato il bando della 53ma edizione del Premio Riccione Teatro, il più antico concorso italiano di drammaturgia.

Riccione. Pubblicato il bando della 53ma edizione del Premio Riccione Teatro, il più antico concorso italiano di drammaturgia.
Premio Riccione per il Teatro. Immagine di repertorio.

RICCIONE. Il più antico premio italiano di drammaturgia torna insieme al Premio Riccione ‘Pier Vittorio Tondelli‘,riconoscimento riservato agli autori under-30. In palio anche una menzione intitolata a Franco Quadri e due premi di produzione. All’insegna del rinnovamento generazionale la giuria, con Fausto Paravidino nel ruolo di presidente. Sono aperte le iscrizioni al Premio Riccione per il Teatro, il più antico concorso italiano di drammaturgia, assegnato con cadenza biennale all’autore di un’opera originale in lingua italiana o in dialetto, e giunto quest’anno alla 53a edizione. Organizzato dall’associazione Riccione Teatro in collaborazione con Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Emilia-Romagna, ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna e Comune di Riccione, il concorso è aperto a tutte le forme della scrittura per la scena, comprese traduzioni, trasposizioni e adattamenti purché capaci di distinguersi per capacità di sperimentazione e autonomia creativa. Possono partecipare anche autori che hanno già conseguito il Premio e opere segnalate in altri concorsi. Le iscrizioni terminano lunedì 29 giugno 2015, mentre la proclamazione dei vincitori si terrà nel mese di novembre a Riccione.

Al testo migliore è assegnato un premio di 5.000 euro. Per sostenere la creatività giovanile viene inoltre attribuito il Premio Riccione ‘Pier Vittorio Tondelli’, riconoscimento di 3.000 euro al testo più meritevole tra quelli presentati da autori nati dopo il 29 aprile 1985. Per ricordare uno dei più importanti compagni di viaggio della manifestazione, viene infine introdotta ufficialmente la menzione speciale ‘Franco Quadri’, con un nuovo riconoscimento di 1.000 euro all’opera che meglio coniuga scrittura teatrale e ricerca letteraria. Per favorire la messa in scena delle opere in concorso anche quest’anno vengono poi attribuiti due premi di produzione. Cambiano però le modalità di assegnazione, con una vera e propria gara aperta tra i finalisti della manifestazione, chiamati a presentare ciascuno un progetto di produzione. I finalisti del Premio Riccione per il Teatro si contenderanno un riconoscimento da 15.000 euro; per i finalisti del Premio Riccione ‘Pier Vittorio Tondelli’ in palio 10.000 euro.

 

Ti potrebbe interessare anche...