Faenza. Le protagoniste femminili del movimento surrealista al centro di una conferenza di Maria Grazia Morganti.

Faenza. Le protagoniste femminili del movimento surrealista al centro di una conferenza di Maria Grazia Morganti.
La pinacoteca di Faenza. immagine di repertorio.

FAENZA. Riprende in Pinacoteca comunale (via S. Maria dell’Angelo, 9) il ciclo di conferenze ‘Artemisia e le altre’, realizzato in collaborazione con l’Associazione 194 Donne e giunto al suo terzo anno.

Protagoniste di questo nuovo ciclo saranno artiste attive del movimento surrealista.

VENERDI’ 8 MAGGIO, alle 17.30, la prima conferenza con Maria Grazia Morganti.  Le Signore del surreale, così si intitola il ciclo 2015 di queste conferenze, sono state artiste – per lo più scrittrici e pittrici – che hanno aderito al movimento del surrealismo nel secolo scorso a partire dagli anni venti.

Nell’antologia curata da Penelope Rosemont sono citate trecento donne che hanno dimostrato un’attiva partecipazione al movimento, aprendosi però a una piena consapevolezza di se stesse e capaci di esprimersi come soggetto femminile autonomo. Protagoniste della conferenza di venerdì prossimo saranno, in particolare, Leonora Carrington e Dorothea Tanning.

Leonora Carrington, nata a Lancaster nel 1917, è stata scrittrice e pittrice con una prolifica produzione realizzata in gran parte in Messico, dove ha vissuto per quasi settanta anni dal 1939 fino alla sua morte nel 2011. Trasferitasi in Francia fin da giovane, aderì al movimento surrealista nel 1937 e si impegnò nel movimento clandestino di intellettuali antifascisti. Nel 1939 dopo l’invasione nazista della Francia si rifugiò prima in Spagna poi in Messico.

Dorothea Tanning, nata nel 1910 nell’Illinois, si trasferì giovane a Parigi. La sua prima mostra è del 1936 a New York con l’adesione al surrealismo. Sposata con Max Ernst, dopo la Seconda Guerra Mondiale ritornò a Parigi. E’ morta nel 2012 a New York.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...