Ravenna. Sopralluogo di Capitaneria, Comune e Arpa sul ‘cantiere Gokbel’ di Livorno. Tutto pronto per il recupero del relitto turco affondato.

Ravenna. Sopralluogo di Capitaneria, Comune e Arpa sul ‘cantiere Gokbel’ di Livorno. Tutto pronto per il recupero del relitto turco affondato.
Cantiere Gokbel, recupero relitto ravenna. Vicesindaco Mingozzi

RAVENNA. Questa mattina il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, con il comandante in seconda della Capitaneria di porto Giuseppe Romano e Carla Rita Ferrari, responsabile della struttura oceanografica Daphne di Arpa Emilia Romagna, ha compiuto un sopralluogo, a bordo della motovedetta 274 della Guardia Costiera, nei pressi del pontone Italia dell’impresa Neri di Livorno, sul quale è installata la gru che farà rigalleggiare il mercantile Gokbel.

Il pontone ha raggiunto ieri il mare aperto ed è ora nei pressi del relitto, capovolto, a una cinquantina di metri.

L’impresa di Livorno è al lavoro con la Cmc, la Secomar e la Marine Consulting, per conto della società olandese Smit Salvage; insieme stanno eseguendo le operazioni necessarie al rigalleggiamento del mercantile turco affondato il 28 dicembre dopo la collisione con la Lady Aziza.

‘Se le condizioni meteorologiche lo consentiranno – dichiara il vicesindaco Mingozzi – giovedì o venerdì dovrebbero essere avviate le manovre di recupero vere e proprie, visto che tutto il carburante è già stato aspirato e le falle chiuse dai saldatori. Successivamente, una volta avvenuto il rigalleggiamento, occorreranno un’altra settimana per far ruotare il relitto e tre giorni per il trasporto nei cantieri per la demolizione. Al momento è confermata la previsione di concludere i lavori entro il mese di maggio’.

 

Ti potrebbe interessare anche...