Forlì. L’ospedale cittadino compie 100 anni, oggi è un campus universitario. Un incontro pubblico per ricordare la conquista dell’ospedale moderno.

Forlì. L’ospedale cittadino compie 100 anni, oggi è un campus universitario. Un incontro pubblico per ricordare la conquista dell’ospedale moderno.
Forlì images

FORLI’. GIOVEDI’ 21 MAGGIO scoccherà il centesimo anno da quando, in tutta fretta per l’ormai imminente ingresso del Regno d’Italia nella Prima guerra mondiale, il nuovo ospedale di Forlì entrò in funzione.
Per ricordare l’eccezionale anniversario del complesso architettonico, che nel frattempo da servizio ospedaliero ha trovato nuova vita trasformandosi in Campus Universitario, l’Amministrazione comunale ha organizzato una serata pubblica avrà come relatore il Professor Roberto Balzani. L’incontro, aperto dall’intervento del Sindaco Davide Drei, è in programma GIOVEDI’ 21 MAGGIO, alle 20.30, nel Salone comunale di Forlì. In un primo momento l’idea era di svolgere una visita guidata ma le previsioni meteorologiche hanno portato gli organizzatori ad optare per una conferenza in Municipio.

‘La conquista dell’Ospedale Moderno: Forlì 1915′ è il titolo della conferenza proposta dal professor Balzani che concentrerà l’attenzione sull’azione modernizzatrice che interessò la città a partire dall’inizio del XX secolo, quando le forze popolari presero la guida dell’amministrazione civica. La riflessione spazierà dalla realizzazione di interventi per il miglioramento igienico dei quartieri più degradati fino alla costruzione dell’acquedotto. In modo particolare verrà quindi messa a fuoco la decisione di realizzare il nuovo ospedale che determinò il trasloco dal vecchio nosocomio di Palazzo del Merenda alla moderna struttura intitolata inizialmente alla memoria di Aurelio Saffi e, solo in un secondo momento, a quella di Giambattista Morgagni. Benché i lavori non fossero ultimati definitivamente, le autorità dell’epoca decisero di rendere subito operativo l’Ospedale Moderno in previsione delle necessità legate al conflitto e il 21 maggio 1915, senza alcuna cerimonia di inaugurazione ma solo con l’accensione delle luci, i padiglioni entrarono in funzione. Pochi giorni dopo arrivarono i primi feriti dalle caserme e dal fronte.

L’iniziativa rientra nel un percorso di incontri pubblici, eventi e iniziative che si pone l’obiettivo di ricostruire la genesi e lo sviluppo del ‘sociale’ a Forlì, inteso come assistenza alle persone in tutte le sue forme e declinazioni pratiche, a partire dalle radici storiche (Confraternite e Congregazioni) fino ai giorni nostri (Welfare moderno e contemporaneo). Tutti i cittadini sono invitati.

Ti potrebbe interessare anche...