Unione della Bassa Romagna. Due le iniziative che mirano al risparmio energetico e alla mobilità sostenibile per dipendenti pubblici e studenti.

Unione della Bassa Romagna. Due le iniziative che mirano al risparmio energetico e alla mobilità sostenibile per dipendenti pubblici e studenti.
Piedibus Massa Lombarda

UNIONE COMUNI BASSA ROMAGNA. I Comuni della Bassa Romagna hanno aderito con progetti che mirano al risparmio energetico delle risorse e alla mobilità sostenibile.

Continua la campagna di sensibilizzazione permanente sui temi della sostenibilità, rivolta agli studenti, ai cittadini e anche ai dipendenti del sistema dell’Unione della Bassa Romagna e dei nove Comuni.

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito alla campagna rilanciata dalla Regione Emilia-Romagna, con il contributo del Ministero dello Sviluppo economico, denominata ConsumAbile, partita diversi anni fa; l’edizione di quest’anno è rivolta in particolare ai dipendenti pubblici, i quali sono invitati ad adottare al lavoro i medesimi comportamenti virtuosi che terrebbero in casa propria in tema di risparmio energetico e delle risorse, con lo slogan “Fai come fossi a casa tua.

LA CAMPAGNA è stata lanciata attraverso la intranet, la rete virtuale interna visibile dagli oltre 600 dipendenti, con la presentazione di tutto il materiale predisposto ad hoc da parte della Regione ed in particolare del vademecum della sostenibilità che, visualizzando semplici e buone prassi, incentiva le azioni migliori per evitare lo spreco e migliorare il proprio stile di vita nel luogo di lavoro.

L’Unione ha poi aderito anche alla campagna di sensibilizzazione per promuovere la mobilità sostenibile e il movimento per guadagnare in salute Siamo Nati per Camminare. In questo caso il target sono gli studenti di ogni ordine e grado delle scuole della regione. Diverse sono state le declinazioni dei progetti nei Comuni: Alfonsine, Fusignano e Massa Lombarda hanno realizzato progetti  di Piedibus, per l’accompagnamento a piedi da parte di genitori e/o volontari degli alunni a scuola; in totale hanno partecipato e stanno partecipando agli appuntamenti primaverili alunni di ben 56 classi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Per il Comune di Lugo, invece, si è chiesto agli studenti della scuola primaria di inviare al sindaco delle cartoline a tema che saranno esposte dal 29 maggio al 6 giugno alle Ghiacciaie della Rocca. Sono 958 gli alunni della scuola primaria, negli istituti del capoluogo e delle frazioni, che hanno partecipato inviando la propria cartolina.

I bambini e le scuole sono importanti attori di un cambiamento verso cui tendere per  incentivare stili di vita più sani e responsabili; infatti i comuni dell’Unione da alcuni anni organizzano attività di pedibus/piedibus per una mobilità alternativa all’auto nei percorsi casa-scuola.

‘Gli alunni delle scuole sono il nostro futuro – ha ricordato il sindaco referente per l’Ambiente, Paola Pula – e la sensibilizzazione nei loro confronti sulle materie dello sviluppo sostenibile e dell’ambiente deve essere continua, puntuale e organica, interessando tutti gli aspetti del buon vivere in un ambiente sano e pulito’.

‘Ancora una volta la scuola si dimostra fondamentale alleato per dare risalto a iniziative di sensibilizzazione come questa nei confronti dell’ambiente – ha aggiunto il sindaco referente per i Servizi educativi, Enea Emiliani -. I ragazzi, facendosi interpreti, coinvolgono le famiglie e veicolano il messaggio positivo della sostenibilità ambientale all’intera cittadinanza’.

Ti potrebbe interessare anche...