Rimini. Due mostre fotografiche per Roberto Sardo, inaugura ‘Per amore’ a Rimini e ‘Rosso nero’ a Montebello.

Rimini. Due mostre fotografiche per Roberto Sardo, inaugura ‘Per amore’ a Rimini e ‘Rosso nero’ a Montebello.
Roberto Sardo fotografo

RIMINI. La prima mostra s’intitola “PER AMORE” e apre domani, giovedì 28 maggio, nella Sala dell’Arengo (piazza Cavour, Rimini), all’interno della rassegna “Interazioni”.

“Per amore”, progetto inedito contro la discriminazione verso identità differenti, è interpretato da studenti universitari di Bologna. Assistente di lavorazione: Leonardo Kurtz.

‘Cinema, letteratura, televisione mostrano un’apparente libertà, convivenza o addirittura ostentazione delle nature umane nel loro orientamento affettivo e sessuale, soprattutto in ambito artistico. La realtà e certe cronache dimostrano quanto rifiuto e ipocrisia esistano ancora – afferma Roberto Sardo –. Attraverso la Fotografia vorrei dare un contributo per riflettere, forse capire la normalità disarmante dell’amore, indipendentemente dall’etichetta che gli si voglia dare’.

La mostra rimane aperta fino al 7 giugno 2015, ore 16-22, ingresso libero. Inaugurazione giovedì 28 maggio, ore 19.30 con buffet etnico e musica del trio La Rosa.

La seconda esposizione, “ROSSO  NERO – il sogno eternale”, apre domenica 31 maggio alle ore 14.30 nella rocca di Montebello, comune di Poggio Torriana (Rimini), ed è promossa da Elektra Studio e Acli Arte.

‘Per la prima volta sono partito da due colori, che insieme rappresentano uno dei massimi contrasti emozionali, e dal senso di un sogno appena percepibile, non da un progetto vero e proprio – spiega Roberto Sardo –. Solo durante la lavorazione ho capito quanto fosse difficile il percorso, con i riferimenti che incontravo passo dopo passo. Il principio, la nascita primordiale. Un volo nell’universo immaginario, il corpo che prende vita grazie all’anima. Cadere nel vuoto e risvegliarsi, cercare un contatto con il “reale”. La vita e la morte, la vita…». La tecnica di lavoro è artigianale: una pellicola negativo colore, un punto luce, fotocamera meccanica, nessuna elaborazione digitale.

La mostra rimane aperta sino al 27 settembre 2015, ore 14.30-18, chiusa il lunedì. Inaugurazione domenica 31 maggio, ore 14.30. Per informazioni: 338 4893342, www.castellodimontebello.com

Entrambi i progetti sono parte delle iniziative presentate dall’autore in occasione dei suoi 30 anni dedicati alla Fotografia.

ROBERTO SARDO, nato a Ferrara nel 1961, vive e lavora a Rimini. Lavora prevalentemente in tecnica chimica manuale, anche senza esposimetro e con valutazione personale della luce. Ha presentato numerose mostre in Italia e all’estero, e pubblicato su riviste nazionali e internazionali. Dal 1993 è docente di Fotografia con progetti per enti pubblici e privati, a livelli specifici. Nel 2002 è stato riconosciuto maestro di Fotografia. Ha partecipato a progetti europei con workshop e interventi formativi a Berlino, Parigi, Amsterdam, Società Stereoscopica Svizzera. Ha redatto le schede tecniche della sezione fotografica della mostra “Futurismo 1908 / 2009” al Palazzo Reale di Milano. Nel 2014 ha pubblicato un saggio sulla video-arte italiana nel trimestrale francese “Ligeia”.

Il suo lavoro è stato recensito dai critici d’arte Roberta Ridolfi e Gabriello Milantoni.

Come docente ha avuto oltre 1500 allievi. Contatti:  HYPERLINK ideogramma2@libero.it

Ti potrebbe interessare anche...