Ravenna. Tutto è pronto in Comune per registrare la volontà di donare gli organi nella carta d’identità.

Ravenna. Tutto è pronto in Comune per registrare la volontà di donare gli organi nella carta d’identità.
Donazione organi. Immagine di repertorio.

RAVENNA. In occasione del 31 maggio, giornata per la donazione degli organi,  gli assessori alle politiche sociali Giovanna Piaia e ai servizi demografici Massimo Cameliani annunciano che sono in via di definizione le procedure che renderanno possibile registrare la volontà di donare i propri organi nella carta di identità.

Il Comune aderisce così al progetto Una Scelta In Comune che prevede la facoltà da parte dei cittadini di registrare all’Anagrafe la propria dichiarazione di volontà per la donazione di organi.
Il progetto è promosso congiuntamente dal Ministero della salute, dall’Associazione italiana Trapianti di fegato, Federsanità Anci .
I numeri delle donazioni. Negli ultimi anni le attività di trapianto sono incrementate grazie alla crescita delle donazioni, passando da 5,8 donatori effettivi per milione di popolazione (pmp) del 1992 ai 19,3 pmp nel 2014. “L’Italia dei trapianti ha fatto passi importanti negli ultimi vent’anno – sottolinea Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti – ; il nostro Paese è tra i primi posti in Europa per numero di donazioni e trapianti e detiene una leadership indiscussa nel campo della sicurezza e della qualità delle procedure e interventi. Ma la giornata europea servirà a dire che c’è ancora molto da fare e che promuovere il consenso verso le donazioni deve essere un impegno costante e di tutti”.

Ti potrebbe interessare anche...