Forlimpopoli. Slow food presenta la quinta edizione del progetto didattico ‘Orto in condotta’ nel cortile della Rocca con gli alunni della provincia.

Forlimpopoli. Slow food presenta la quinta edizione del progetto didattico ‘Orto in condotta’ nel cortile della Rocca con gli alunni della provincia.
orto_in_condotta_slow_food

FORLIMPOPOLI. GIOVEDI’ 4 GIUGNO dalle 9 oltre 300 bambini presenti con le loro insegnanti provenienti da 9 scuole di Forlì e Provincia, festeggeranno la conclusione del 5° anno consecutivo del progetto didattico ‘Orto in Condotta’ con un grande Orto nel cortile della Rocca di Forlimpopoli ai quali tutti i cittadini potranno accedere ed acquistare i prodotti coltivati dai bambini per favorire così l’autofinanziamento scolastico. Il progetto è coordinato dalla Condotta Slow Food di Forlì con l’obiettivo di far diventare i piccoli consumatori dei veri coproduttori, cittadini consapevoli delle proprie scelte d’acquisto al fine di un’educazione allo sviluppo sostenibile e al consumo consapevole.

Il progetto ‘Orto in Condotta’ partito con l’anno scolastico 2009/2010 ha raccolto l’adesione di ben 9 scuole di Forlì e Provincia coinvolgendo oltre 600 bambini che hanno a loro volta creato un proprio orto didattico. Giovedi 4 giugno sarà un grande giorno di festeggiamenti a conclusione del 5° anno di progetto, dove tutti i bambini, insegnanti e scuole partecipanti potranno vendere in un grande mercato allestito all’interno della Rocca di Forlimpopoli il frutto degli orti scolastici.

La coltivazione dell’orto favorisce la coesione sociale e lo scambio di conoscenze, costituisce una valida risposta al desiderio di ‘sapere cosa si mangia’, è un’opportunità di scambio culturale.

La diffusione dell’orticultura è una sfida per creare spazi verdi che dalle scuole portino un sapore “green” nelle case e nelle città, perché prendersi cura di un orto è un modo per produrre e diffondere bellezza, puntando sulla memoria ed esperienza dei luoghi, dei gesti, dei comportamenti e delle idee come chiave per guardare con ottimismo al futuro. Quest’anno la formazione relativa agli Orti in Condotta è stata curata dal formatori Slow Food Stefano Pescarmona.

Intorno all’evento centrale dell’orto nel cortile interno alla Rocca si alterneranno varie attività educative ideate dai formatori ufficiali Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti. Inoltre lungo i torrioni della rocca si potrà partecipare al percorso didattico dedicato ai granai della memoria con la collaborazione di Stefano Tozzi: allevatore del pollo romagnolo, Vittorio Maltoni: creatore sapiente della ricetta del Savòr, Francesco Mantellini: che racconterà i vari impieghi degli attrezzi dell’orto, L’Altro giardino – progetto solidale di giardino-terapia: il mondo delle erbe officinali e Domenico Cavina: il maestro del ferro. Al Cinema Verdi, annesso alla Rocca, ci sarà lo spazio ricreativo da vivere con racconti tematici. Momento finale e conviviale per tutti il pranzo nel cortile della Rocca al quale seguirà il momento del ‘mettere a posto’ per far arrivare ai bambini il concetto di responsabilità verso l’ambiente e verso il prossimo per un’idea di mondo più pulito e giusto.

“Orto in Condotta” si è potuto realizzare grazie al prezioso contributo del Rotary Club Forlì-Tre Valli che ha sostenuto economicamente il progetto formativo e alla collaborazione di Romagna Acque che sarà presente con un proprio stand. Un particolare ringraziamento va inoltre al Comune di Forlimpopoli che come sempre ospita la manifestazione finale mettendo a disposizione l’illustre cornice della Rocca e tutte le maestranze senza le quali sarebbe impossibile concretizzare questo importante giorno.

La Condotta Slow Food di Forlì intende inoltre ringraziare tutti coloro che hanno partecipato attivamente al progetto e chi ha contribuito a renderlo possibile e quindi esperienza di crescita per tutti sia a livello di apprendimento che collaborazione fraterna all’insegna del cibo buono pulito e giusto.

 

Ti potrebbe interessare anche...