Lugo. Al via da giovedì 4 giugno la riqualificazione di piazza Mazzini, l’area interna del Pavaglione.

Lugo. Al via da giovedì 4 giugno la riqualificazione di piazza Mazzini, l’area interna del Pavaglione.
Lugo Pavaglione

LUGO. A partire da GIOVEDI’ 4 GIUGNO inizieranno i lavori di riqualificazione della piazza Mazzini, ovvero l’area interna del Pavaglione. 

Per la logistica dei lavori, nonché per la sicurezza, sarà realizzata una recinzione di cantiere sul perimetro di tutte le logge prospicienti la piazza interna, determinando l’inaccessibilità totale del piazzale fino alla conclusione dei lavori, prevista salvo imprevisti entro il mese di novembre 2015 (contrattualmente entro metà dicembre 2015).

I LAVORI comprendono la sistemazione della piazza e la predisposizione degli elementi illuminotecnici. I costi per la realizzazione dell’intervento ammontano a 570mila euro e comprendono anche la sistemazione dei bagni pubblici; il ripristino della parte acciottolata della pavimentazione, con il riutilizzo totale degli elementi esistenti, assorbirà circa il 50% dell’investimento, perché sarà necessario sistemare ben 2800 mq di ciottolato. Rispetto al progetto iniziale, si è scelto di posizionare le alberature (12 quelle previste, che saranno collocate nell’area ovest) all’interno di vasi anziché a terra, in modo da consentire una massima flessibilità degli spazi. Tutto il progetto è stato analizzato e approvato dalla Soprintendenza di Ravenna

‘Abbiamo davanti un progetto che è stato avviato nel 2012 – ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli -, è stato modificato, ma non snaturato. L’Amministrazione comunale si è confrontata a lungo con tutte le circoscrizioni e le associazioni di categoria, prima di arrivare alle scelte di oggi. La qualità della vita di una comunità si migliora anche migliorando il volto dei luoghi in cui si vive. Vogliamo portare Lugo all’altezza della propria ambizione. Resta ancora un sogno nel cassetto la sistemazione degli spazi al primo piano nonché il restyling complessivo del Pavaglione  poiché servirebbero 12 milioni di euro, cifra che oggi non possiamo permetterci’.

‘L’intervento che vedrà la luce lascia spazio alla più ampia funzionalità, è poco invasivo, ma è pieno di significati – ha dichiarato Giovanni Liverani, responsabile del Servizio Patrimonio del Comune di Lugo -. Siamo soddisfatti del rapporto tra costi e benefici, è un punto a favore del progetto’.

‘Siamo ben consapevoli che il cantiere creerà alcuni disagi alle attività del Pavaglione, ma siamo sicuri che il risultato finale ripagherà tutti – ha dichiarato l’assessora alle Attività economiche Simonetta Zalambani -. Ci siamo impegnati di far sì che i lavori iniziassero solo dopo la Contesa Estense, per non stravolgere l’evento. Saremo ovviamente costantemente presenti durante i lavori per seguire l’evolversi della situazione e limitare al massimo i disagi’.

 

Ti potrebbe interessare anche...