Faenza. Ultima biciclettata dell’iniziativa ‘Lamone in bici’. Una domenica da trascorrere in famiglia lungo il fiume fino a Sarna.

Faenza. Ultima biciclettata dell’iniziativa ‘Lamone in bici’. Una domenica da trascorrere in famiglia lungo il fiume fino a Sarna.
Argine Lamone

FAENZA. Dopo il successo della biciclettata del 2 giugno scorso (oltre 40 partecipanti) lungo l’argine del fiume Lamone da Faenza fino al ponte di ferro della strada provinciale Madrara, domenica 14 giugno è programmato l’ultimo dei tre itinerari di ‘Lamone in bici’.

L’INIZIATIVA, promossa dal Ceas (Centro di educazione ambientale dell’Unione della Romagna Faentina) in collaborazione con le Guardie ecologiche volontarie, i circoli di Legambiente “Lamone” e “Matelda”, Pubblica Assistenza e Fipsas, ha proposto tre itinerari da fare in bicicletta, insieme a famigliari e amici, lontano dal traffico intenso, sugli argini del fiume Lamone e lungo ciclabili e strade minori del nostro territorio.

L’ultimo itinerario, domenica prossima, porterà i partecipanti da Faenza a Sarna, percorrendo la rete ciclabile faentina a monte della città, con la possibilità di visitare siti di particolare pregio storico e architettonico.

Gli organizzatori stanno definendo proprio in queste ore con i proprietari la possibilità di visitare villa Archi, alla punta degli Orti, e villa Emaldi.

DOMENICA raduno alle ore 9.00 in piazza del Popolo e, dopo l’iscrizione, partenza della biciclettata (alle 9.30), con un percorso complessivo di circa 20 chilometri fra andata e ritorno.

Attraverso corso Matteotti si raggiungerà la pista ciclabile di via Marconi-via Firenze, poi la ciclabile di Errano. Una volta giunti a Errano si svolterà in via Chiusa e si attraverserà il ponte sul fiume Lamone per raggiungere Sarna, dove è prevista anche la visita alla chiesa.

Pranzo, alle 12.30 circa, presso l’agriturismo La Quercia (a prezzo concordato). Nel pomeriggio si farà ritorno a Faenza lungo le ciclabili di Errano, via Canal Grande, via degli Insorti e viale Stradone.

Per informazioni e prenotazione (obbligatoria) telefonare a Gian Paolo Costa (338 3829984) o Franco Piani (338 3986895).

 

 

Ti potrebbe interessare anche...