Rimini. ‘Siamo tutti Malatesta’, tre giorni alla scoperta di Castel Sismondo con visite guidate e laboratori tematici.

Rimini. ‘Siamo tutti Malatesta’, tre giorni alla scoperta di Castel Sismondo con visite guidate e laboratori tematici.
Alunni Rocca Malatestiana

RIMINI. Da giovedì 18 giugno a sabato 20 giugno 2015, dalle 16.00 va in scena la prima edizione di Siamo tutti Malatesta, iniziativa rivolta a bambini e famiglie per (ri)scoprire con occhi nuovi le bellezze del territorio, lasciandosi conquistare dalla storia, dalle architetture e in generale dalle suggestioni che suscitano gli spazi del Castello.

‘Siamo tutti Malatesta’ consiste in una visita guidata negli spazi della roccaforte malatestiana, dal cortile interno alla Corte del Soccorso, dall’Ala di Isotta al Mastio.

In questo itinerario è compresa la visita alla mostra permanente “I Castelli dei Malatesta. Storia Arte Architettura”, collocata negli antichi magazzini, al piano interrato dell’Ala di Isotta.

L’allestimento consente una panoramica sul patrimonio di castelli, rocche e residenze, accumulato dalla Signoria dei Malatesta nel territorio provinciale.

La narrazione è affidata a pannelli, schermi per un tour anche virtuale e a plastici di grande impatto, tra i quali uno che descrive come era Castel Sismondo nel progetto originale.

A integrazione di questo tour nella storia e nelle atmosfere della corte malatestiana riminese, i bambini potranno partecipare al laboratorio “Castello fa rima con cappello”, a cura di Sabrina Foschini.

La partecipazione all’iniziativa è gratuita ma è obbligatoria la prenotazione, fino ad esaurimento posti.

Il complesso di Castel Sismondo si estende su una superficie di 3.300 mq e fu costruito per volere di Sigismondo Pandolfo Malatesta tra il 1437 e il 1446. È composto dal quattro parti comunicanti tra loro: l’Ala di Isotta, il cortile interno, la Corte del Soccorso e il Mastio. Il castello fu residenza Malatestiana e, in epoche recenti, carcere. Negli anni ’90, la Fondazione ne ha sostenuto i lavori di ripristino, grazie ai quali la struttura è stata riaperta al pubblico nel 2001, divenendo così luogo di mostre d’arte, spettacoli e manifestazioni varie.

Info e prenotazioni: Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini tel. 0541/351611 - segreteria@fondcarim.it

Ti potrebbe interessare anche...