Riccione. Continua senza sosta il lavoro della Polizia Municipale in contrasto alla prostituzione e all’abusivismo commerciale.

Riccione. Continua senza sosta il lavoro della Polizia Municipale in contrasto alla prostituzione e all’abusivismo commerciale.
Prostitute (foto di repertorio)

RICCIONE. Resoconto dettagliato dell’attività svolta nell’ultimo periodo dal personale della Polizia Municipale di Riccione a seguito dell’emanazione dell’ordinanza n.39 del 30/03/2015 (antiprostituzione) e dall’inizio dell’attività del Nucleo Antiabusivismo Commerciale a partire dal 20/05/2015.

Lotta alla prostituzione: servizi serali quotidiani a partire dal 30.03.2015 e n.15 servizi specifici con personale anche in borghese  orientato soprattutto  a contestare l’ordinanza sindacale e a svolgere operazioni di disturbo e allontanamento .

Va sottolineato che il fenomeno della prostituzione resta limitato a n. 3/5 signorine sempre le medesime, già più volte identificate ed allontanate dalla Via D’Annunzio .

Lotta all’abusivismo commerciale: n.61 servizi svolti a partire dal 20.05.2015 lungo le spiagge durante il giorno e nelle isole pedonali anche alla sera.

Vanno ricordati anche i verbali emessi che sono stati 39 per la prostituzione e n.44 verbali amministrativi da parte del Nucleo Antiabusivismo Commerciale oltre a due sequestri penali di merci di una notevole entità e 16 ritrovamenti, cioè abbandoni di merci da parte di fuggitivi che si sottraevano all’applicazione delle sanzioni.

Il Comandante sottolinea inoltre l’importanza di “continuare a mantenere questo ritmo serrato di controlli poiché la regolarità e la cadenza degli stessi costituiscono il miglior strumento di cui disponiamo per disincentivare entrambe i fenomeni, con la speranza che gli stessi si riducano ulteriormente nonostante ci si appresti ad entrare nel vivo della stagione estiva”

Ti potrebbe interessare anche...