Cervia. Taglio del nastro per la rinnovata stazione ecologica Hera di Cervia. Un investimento di 370mila euro.

Cervia. Taglio del nastro per la rinnovata stazione ecologica Hera di Cervia. Un investimento di 370mila euro.
stazione ecologica Hera

CERVIA. Hera ha presentato questa mattina la rinnovata stazione ecologica di Cervia. Presenti all’inaugurazione esponenti dell’Amministrazione Comunale e autorità del cervese, tra i quali Natalino Giambi, Assessore all’Ambiente del Comune di Cervia, accolti da Andrea Bazzi Responsabile dei Centri di Raccolta di Hera.

La stazione ecologica di Cervia

La stazione ecologica si trova sulla strada statale Adriatica e si estende su circa 6.400 mq. L’area consente di recuperare moltissime tipologie di materiali come: carta e cartone, plastica-alluminio, vetro, legname, rottami ferrosi, toner e cartucce per stampanti, oli minerali e batterie di auto e moto, neon, inerti e macerie, piccoli e grandi elettrodomestici e molti altri rifiuti differenziati. L’orario di apertura permette di accedere al centro anche durante la pausa pranzo, nel tardo pomeriggio e il sabato, per incontrare le esigenze di tutti i cittadini. La stazione ecologica da maggio a settembre è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 13.00 alle 19.00 e martedì, giovedì e sabato dalle 8.30 alle 14.30. Da ottobre ad aprile lunedì, mercoledì e venerdì dalle 11.30 alle 17.30 e martedì, giovedì e sabato dalle 8.30 alle 14.30. I cittadini che utilizzeranno il centro di raccolta nelle prossime settimane, riceveranno un gadget in omaggio fino ad esaurimento scorte.

I lavori di adeguamento normativo e ammodernamento

Per offrire una migliore fruibilità del centro di raccolta, oltre a una maggiore sicurezza e tutela dell’ambiente, Hera, grazie ad un investimento di Ravenna Holding e ad un fondo a perdere della Regione Emilia Romagna di 370.000 euro complessivi, ha effettuato importanti interventi di adeguamento normativo e ammodernamento. In particolare è stato realizzato un nuovo capannone, suddiviso in due ampie sezioni interne, per il deposito di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) e di rifiuti urbani pericolosi  (ad esempio oli esausti, farmaci o vernici provenienti da utenze domestiche). Sono state create nuove aree per lo stoccaggio a terra di plastica, vetro, rottami ferrosi, inerti, ingombranti, legno e sono stati adeguati e migliorati gli impianti fognari. E’ stata, inoltre, realizzata una nuova linea idrica con attrezzature dedicate all’impianto antincendio. Per facilitare maggiormente l’utilizzo degli spazi è stata anche rinnovata la segnaletica orizzontale e verticale. Infine è stato installato un nuovo box per il locale di accettazione.

L’andamento delle stazioni ecologiche nel cervese

Le stazioni ecologiche di Cervia e Pisignano rappresentano un importante punto di riferimento per la cittadinanza e per le aziende artigianali/commerciali. Dal 2013 ad oggi, infatti, hanno registrato circa 37.000 accessi a fronte dei quali è stato possibile raccogliere oltre 13.300.000 di Kg di rifiuti differenziati. Una dimostrazione tangibile dell’attenzione nei confronti della raccolta differenziata e delle stazioni ecologiche da parte delle famiglie cervesi è rappresentata dal premio di oltre 1.000 euro vinto dalla primaria Carducci di Cervia con la partecipazione al concorso “Riciclandino” dedicato alle scuole. L’impegno delle famiglie degli studenti ha permesso di raccogliere in stazione ecologica oltre 7.400 Kg di rifiuti differenziati.

Usare la stazione ecologica ti fa risparmiare

Hera ricorda che a tutti i clienti che conferiscono i rifiuti differenziati in stazione ecologica viene riconosciuto uno sconto sulla bolletta di igiene ambientale di 0,15 euro per ogni kg conferito di carta/cartone, vetro/lattine, plastica, olio minerale, olio vegetale e batterie. In più ulteriori 4 euro per i conferimenti di ingombranti e rifiuti elettrici ed elettronici voluminosi, come da regolamento Atersir.

Fare la raccolta differenziata permette di ridurre l’importo della bolletta rifiuti: tutti gli sconti sono cumulabili fino ad un massimo pari alla quota variabile, che corrisponde ai 2/3 circa della bolletta di igiene ambientale.

Soddisfazione da parte di Andrea Bazzi, Responsabile Centri di Raccolta  del Gruppo Hera, e di Natalino Giambi, Assessore all’Ambiente del Comune di Cervia, che ha commentato:  “Grazie agli interventi effettuati alla stazione ecologica i nostri cittadini potranno ancor di più perseguire i valori di rispetto per l’ambiente coniugandoli con i benefici economici dati dalla scontistica applicata per la corretta raccolta differenziata. Ringrazio Hera per i lavori svolti e vorrei ricordare che le stazioni ecologiche rappresentano un presidio di civiltà e un utile servizio per il nostro Comune”.

 

Ti potrebbe interessare anche...