Bagnara di Romagna. Successo per l’edizione 2015 del Popoli Pop Cult Festival. Cucine da tutto il mondo, bazar, spettacoli all’insegna dell’amicizia tra i popoli.

Bagnara di Romagna. Successo per l’edizione 2015 del Popoli Pop Cult Festival. Cucine da tutto il mondo, bazar, spettacoli all’insegna dell’amicizia tra i popoli.
Popoli Pop Cult Festival - Lo stand argentino

BAGNARA DI ROMAGNA. Si è conclusa domenica 28 giugno la settima edizione del Popoli Pop Cult Festival di Bagnara di Romagna. L’evento ha saputo attrarre un numero ancora maggiore di persone, andando ben oltre alle diecimila presenze, affollando i quindici stand gastronomici di altrettante cucine del mondo, visitando le mostre e il bazar, assistendo ai numerosi spettacoli all’interno delle mura del paese.

Il Popoli Pop Cult Festival ha centrato anche quest’anno l’obiettivo di creare un’atmosfera all’insegna di convivialità, amicizia e voglia di scoprire e capire differenti culture. Un interesse di livello certamente regionale, confermato dalla provenienza dei visitatori e dalle numerosissime manifestazioni di apprezzamento.

“Quello che centinaia di collaboratori e volontari da ogni parte del mondo riescono a comporre nel nostro borgo, è un sogno che si realizza. Un impegno importante che ci coinvolge quasi un anno intero e che arricchisce tutti noi enormemente. Un piccolo paese che si fa davvero ombelico del mondo e che crea amicizie, crea occasioni, supera gli steccati, esprime il senso di  una comunità multiculturale che si riconosce nella medesima identità umana. Questo vale lo sforzo di una Amministrazione e di tutte le associazioni e i privati che compongono il Comitato Popoli. Siamo orgogliosi di questo Festival e ci auguriamo che possa continuare a crescere, conservando le caratteristiche che lo hanno portato in sette anni a essere così apprezzato”.

Popoli Pop Cult Festival - alcuni momenti della festa

Il tema scelto per l’edizione di quest’anno era il viaggio della Via della seta, tema che ha ispirato non solo gli spettacoli (con musiche cinesi, mongole e persiane nel cortile della Rocca), ma anche numerose mostre d’arte presenti alla festa e la presenza dello stand persiano, connubio di cultura e gastronomia di grande impatto.

I visitatori, insieme a una giuria qualificata, hanno inoltre decretato il piatto più buono del Festival grazie al concorso gastronomico “Doremilia per Popoli 2015”: ad aggiudicarsi il titolo è stato l’empanadas de carne, proposto dallo stand argentino, seguito da specialità delle Filippine e del Perù.

La seconda edizione dell’estemporanea d’arte ha invece proclamato come vincitori i lavori di Arianna Pasini e Isacco Marescotti, e le foto di Elisa Baroni e Manuel Montanari.

“Uno splendido e caloroso capodanno estivo”, così lo definisce il direttore artistico Massimo Bellotti, mutuando la calzante definizione dalle parole di una sorridente ragazza peruviana, “un grande successo di pubblico in cui una folla numerosissima, sorridente e curiosa, ha dimostrato voglia di conoscere, scoprire, condividere, sentirsi unita e ritrovare le proprie radici”.

Il Popoli Pop Cult Festival è stato organizzato dal Comune di Bagnara di Romagna e dalla Proloco di Bagnara, con la collaborazione di molteplici associazioni riunite nel Comitato Popoli e gode patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Ravenna e dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Ti potrebbe interessare anche...