Cesena. Novità alla biblioteca Malatestiana: lavori per riaprire il terzo ingresso, nuova sezione dedicata al tempo libero e consultazione fondi storici anche il sabato mattina.

Cesena. Novità alla biblioteca Malatestiana: lavori per riaprire il terzo ingresso, nuova sezione dedicata al tempo libero e consultazione fondi storici anche il sabato mattina.
cesena-biblioteca-malatestiana-BIG

CESENALAVORI IN CORSO. La più evidente è l’avvio dei lavori sulla terza porta della Biblioteca,  per ripristinare l’accesso diretto alla parte antica, secondo l’impegno preso dall’Amministrazione nei mesi scorsi.

‘La riapertura della terza porta è stata determinata – ricordano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri – dalla volontà di dare il giusto valore all’accesso storico della Biblioteca, e differenziare in questo modo i diversi servizi. Del resto, questo era uno degli obiettivi che avevamo indicato  nell’autunno scorso, quando ci siamo confrontati con la città sulle prospettive non solo della Biblioteca, ma delle politiche culturali nel loro complesso. Ma ci preme sottolineare che non è questo l’unico progetto programmato in quella occasione che arriva a compimento. Gli ultimi mesi sono stati contrassegnati dalla forte riorganizzazione dell’intero settore, che oggi riunisce Biblioteca Malatestiana, Cultura e Turismo, con la nomina della nuova dirigente; abbiamo dato vita alla Consulta Cultura e al  Comitato Scientifico della Biblioteca Malatestiana; abbiamo restituito alla piena fruizione il Museo Archeologico; abbiamo lavorato per rafforzare la sinergia fra politiche culturali e politiche turistiche di Cesena. L’impegno è quello di proseguire su questa strada, per valorizzare e qualificare ulteriormente la Biblioteca e tutte le sue ‘anime’: quella storica, quella di luogo di studio e approfondimento, quella di promozione culturale’.

L’intervento in corso sul terzo ingresso della Biblioteca prevede l’installazione di porte scorrevoli e sistema antitaccheggio – l’accesso alla Malatestiana antica e alla sale della saggistica durante la settimana avviene da una  porta laterale su via Montalti, mentre al sabato pomeriggio  e alla domenica si passa dall’ingresso affacciato sul chiostro di S.Francesco.

Sempre a causa di questi lavori, al momento non è accessibile la saletta con le raccolte librarie dedicate a cinema e musica, ma ovviamente i materiali contenuti sono sempre disponibili  su richiesta (i libri) o a scaffale aperto (i documentari in dvd).

Nel frattempo, al piano superiore proseguono i lavori di manutenzione straordinaria del corridoio lapidario, con il  rifacimento dell’intonaco ammalorato e il consolidamento della volta in arelle. Nonostante qualche comprensibile disagio, rimane comunque garantito l’accesso sia alla Sala Verde, destinata alla consultazione dei fondi storici, sia all’ala antica, dove si trovano la Sala Lignea, la Biblioteca Piana e l’Aula del Nuti.

LA BIBLIOTECAAPERTA PER FERIE

Ma è tutta la Biblioteca a rimanere ‘aperta per ferie’, e  lo sarà per tutta l’estate. Con l’entrata in vigore dell’orario estivo, a giugno e luglio sono tornate le aperture della Biblioteca moderna  fino alle ore 23 nelle serate del martedì e del venerdì, mentre è stata introdotta l’apertura della sezione Fondi storici anche al sabato mattina. Da non dimenticare, inoltre, la riapertura stabile del Museo Archeologico, che ora è entrato a far parte a pieno titolo dell’itinerario di visita alla Biblioteca e può essere visitato dal martedì al domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19. Non solo: chi decide di farci una capatina, fino al 30 agosto avrà la possibilità di ammirare le pagine dell’Eroico manoscritto esposte lungo il corridoio Comandini (un altro gruppo di pagine è in visione  nella Pinacoteca comunale, a cui si accede gratuitamente per tutta l’estate).

E naturalmente, nel corso dell’estate si potrà visitare l’incantevole Aula del Nuti, straordinario esempio di biblioteca quattrocentesca italiana perfettamente conservata in tutte le sue parti e per questo inserita nel Registro delle Memorie del Mondo dell’Unesco: nei primi cinque mesi dell’anno si sono già contati oltre ottomila visitatori. Accanto alle tradizionali visite guidate, anche nei mesi estivi proseguiranno le iniziative “Tra le pagine di un codice” (approfondimento sui copisti e i miniatori di Malatesta Novello) e “Malatestiana al tramonto” (per scoprire l’evoluzione architettonica del complesso malatestiano,  a partire dalle tracce dell’antico convento di San Francesco), entrambe proposte da Artemisia.

 

NUOVE OPPORTUNITÀ PER LETTORI E CINEFILI

Sul fronte dei servizi di lettura, va segnalato che dal mese di giugno il prelievo dei volumi collocati nel magazzino esterno avviene due volte alla settimana (anziché una sola volta) al fine di ridurre i tempi di attesa dei lettori.

Inoltre, è stata creata una nuova sezione di libri dedicata al tempo libero, allestita nella sala più grande collocata a destra subito dopo l’ingresso principale: qui sono raccolti testi dedicati ai viaggi, all’impiego del tempo libero in generale e allo sport. La sezione si integra con la raccolta dei periodici, per andare a costituire un ambiente dedicato alle letture più veloci o più rilassanti, ed è preceduta da una prima sala dove sono presentate proposte tematiche temporanee: in questo periodo estivo il filo conduttore è quello dei viaggi, con la presentazione di libri e guide di viaggio, assieme ad alcune proposte più specifiche su località che sono al centro dell’interesse di questa estate (ad esempio, Milano e l’Expo, i Paesi Bassi e Van Gogh, New Orleans).

Novità anche in mediateca: la raccolta di cartoni animati è ora parte integrante della saletta Comix subito a sinistra dell’ingresso principale, dove era già collocata la raccolta di fumetti e graphic novel. In questo modo ora è aumentato lo spazio disponibile per l’esposizione di bacheche e vetrine tematiche che da sempre caratterizza l’offerta della mediateca: attualmente in primo piano ci sono raccolte di DVD dedicate ai tatuaggi, ai viaggi nelle capitali del mondo, un omaggio a Christopher Lee recentemente scomparso, ai recenti David di Donatello e Festival di Cannes 2015.

Inoltre, la mediateca si sta organizzando per rendere disponibili al prestito anche i periodici di cinema, musica e fumetti; il lavoro è in corso in questi giorni, e con ogni probabilità già dalle prossime settimane si potranno prendere a prestito per sette giorni fino a 3 numeri arretrati complessivi di riviste come Rumore, Mojo, Ciak, Cineforum, SegnoCinema, Amadeus, Scuola di fumetto ed altre ancora. E, sempre in mediateca, a breve sarà disponibile una nuova macchina per l’autoprestito, così da rendere gli utenti sempre più autonomi e abbreviare i tempi di attesa.

Infine per i più piccoli prosegue anche in estate L’angolino dei racconti, con storie raccontate di sera all’aperto. L’appuntamento è per tutti i martedì di luglio, alle ore 20.45.

UN ESERCITO DI AMANTI DELLA LETTURA E DEL CINEMA

Tutti in crescita gli indicatori relativi all’attività della Biblioteca di Cesena nei primi cinque mesi dell’anno. Fra gennaio e maggio 2015, in  126 giorni di apertura (104 feriali e 22 domeniche) la Biblioteca Malatestiana ha registrato 72.349 movimenti (di cui 66.348 prestiti, 3.723 prenotazioni, 551 consultazioni, 186 prestiti interbibliotecari, 1.541 richieste di prestito)  con un aumento del 35,9% rispetto allo stesso periodo del 2014.  In crescita, con un + 9,8%, anche gli iscritti ai servizi:  al 31 maggio scorso erano   37.483 contro i 34.136 del 31 maggio 2014. Complessivamente gli accessi alla biblioteca nei primi cinque mesi dell’anno sono stati 179.233 contro i 127.289del 52014, con un aumento del 40,8%.  Scendendo nel dettaglio, i numeri più alti sono della mediateca, con 31.241 movimenti (pari al 43% di tutti i movimenti della biblioteca) e una crescita del  17,1% rispetto al 2014.

A seguire la sezione Adulti con 21.797 movimenti (che rappresentano il 30% del totale movimenti della biblioteca), con un aumento del  14,1%. Da segnalare che l’aumento interessa sia la piazzetta (14.507 movimenti, + 15,8%), sia la sezione Dewey (5.340 movimenti, + 11, 8%).

Infine, la Biblioteca Ragazzi ha registrato  18.363 movimenti (pari al 26% del totale movimenti della biblioteca) con un incremento dell’ 1 % rispetto al 2014.

“Si tratta di dati particolarmente positivi, – sottolineano il Sindaco Lucchi e l’Assessore Castorri – soprattutto se si tiene conto che il periodo di confronto è quello dei primi mesi di apertura della rinnovata Malatestiana, quando la Biblioteca era al centro di una particolare esposizione e attenzione. Il fatto che, a distanza di un anno, i numeri della Biblioteca continuino a crescere, conferma il consolidamento del servizio e il suo peso rilevante nella città”.

Ti potrebbe interessare anche...