Bologna. Hera Luce porta nel Lazio un futuro smart ed efficiente per l’illuminazione pubblica. Prevista riqualificazione degli impianti illuminanti.

Bologna. Hera Luce porta nel Lazio un futuro smart ed efficiente per l’illuminazione pubblica. Prevista riqualificazione degli impianti illuminanti.
HERA

BOLOGNA. La società del Gruppo Hera ora gestisce il servizio nei comuni di Fumone e San Cesareo; la prevista riqualificazione degli impianti porterà all’efficientamento complessivo di oltre 2.000 punti luce, con un risparmio energetico compreso tra il 60% e il 75%. 

Hera Luce, società del Gruppo Hera e secondo gestore italiano di illuminazione pubblica, è arrivata anche nel Lazio; si è infatti recentemente aggiudicata la gestione di questo servizio nei comuni di Fumone, nel Frusinate, e San Cesareo, in provincia di Roma. La società, che attualmente opera in oltre 60 comuni italiani e gestisce circa 300.000 punti luce con criteri che puntano soprattutto all’efficienza energetica e all’innovazione, in stretta collaborazione con le Amministrazioni di Fumone e di San Cesareo realizzerà programmi di restyling ed efficientamento del servizio, che porteranno a valorizzare ulteriormente i contesti urbani aumentandone la sicurezza e contenendo in modo significativo i consumi energetici.

Risparmio energetico tra il 60% e il 75%, grazie a tecnologie all’avanguardia e al led

Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica, la prevista riqualificazione degli impianti nei territori di questi due comuni porterà all’efficientamento complessivo di oltre 2.000 punti luce. E’ prevista anche la sostituzione dell’equivalente di oltre un km di linea.

In particolare, rispetto allo stato di partenza degli impianti di queste realtà, grazie all’uso di tecnologie all’avanguardia e del led, sarà possibile raggiungere un risparmio energetico compreso tra il 60% e il 75%, equivalente a 208 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) l’anno. Sommando gli interventi, le emissioni di CO2 si ridurranno di 448 tonnellate l’anno.

Il led (light emitting diode), lo ricordiamo, è la sorgente luminosa attualmente di riferimento nell’ambito dell’efficientamento dell’illuminazione pubblica. Hera Luce, che ha maturato una profonda esperienza sull’uso di questi sistemi, è in grado di valutare e scegliere le soluzioni migliori presenti sul mercato, adattandole alle esigenze delle realtà in cui opera.

Passato e futuro: supporti di pregio e tecnologie smart

I progetti di riqualificazione prevedono anche la predisposizione di alcuni impianti all’uso di tecnologie smart. In futuro, quindi, questi lampioni potranno trasformarsi in elementi di arredo urbano ‘intelligenti’, capaci di supportare, ad esempio, videosorveglianza, wi-fi urbano, comunicazione digitale.

Parallelamente si terrà in particolare considerazione l’alta valenza storica e artistica di questi due centri laziali e per il rinnovo dei punti luce saranno utilizzati anche supporti di pregio, come le lanterne fiorentine, capaci di inserirsi in modo armonico in realtà dai connotati architettonici antichissimi.

Dedicato ai cittadini: maggiore sicurezza e pronto intervento

Per garantire maggiore sicurezza ai cittadini, si provvederà a una più consona illuminazione di alcune zone, in particolare della Strada Vicinale Valle dei Preti, a Fumone, e di Via Colle de Fora, a San Cesareo. I lavori previsti dei progetti di riqualificazione saranno svolti in un arco di tempo che andrà da ora a febbraio 2016.

Ai cittadini è dedicato anche un servizio tramite il quale potranno segnalare direttamente eventuali guasti o malfunzionamenti: attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno, è utilizzabile telefonando al numero verde 800.498616.

 

Ti potrebbe interessare anche...