Cesena. Ha preso il via la rassegna dialettale ‘Teètar in lèngua rumagnola’. Debutto domenica scorsa con la compagnia forlivese ‘dla zercia’.

Cesena. Ha preso il via la rassegna dialettale ‘Teètar in lèngua rumagnola’. Debutto domenica scorsa con la compagnia forlivese ‘dla zercia’.
Teatro dialettale. Immagine di repertorio.

CESENA. Ogni domenica di luglio, nella cornice suggestiva del Chiostro di San Francesco, andrà in scena il ‘Teètar in lèngua rumagnola’. In programma quattro appuntamenti che andranno in scena ogni domenica alle 21.

Domenica 5 luglio, alle 21, il primo appuntamento con la Compagnia dialettale ‘Dla zercia’ di Forlì, che ha portato sul palco ‘E nid dla farlota’, diretto da Claudio Tura. Protagoniste dello spettacolo sono le ‘vicende amorose’, ma vengono trattati anche i problemi della vita di campagna negli anni che hanno preceduto il processo di industrializzazione del nostro Paese, in primis l’analfabetismo ancora molto diffuso negli anni ’50 del secolo scorso. In questo contesto si muove Fafì, esperto contadino delle campagne forlivesi , il cui cuore non invecchia mai.

I prossimi appuntamenti sono fissati per il 12 luglio ‘Dai volti us cambia…moj’ con ‘La compagnia si S.Tornè’ e la regia di Maiucci e il 19 luglio si esibirà la Compagnia dialettale ‘La Mulnela’ – Poggio Berni con ‘A caval d’un brec’. Il 26 luglio la Compagnia cesenate ‘I mei dla parocia’ metterà in scena ‘E sfrat’, per la regia di Berretti.  

A condurre le serate sarà Diego Angeloni. Ingresso unico 5 euro. In caso di maltempo gli spettacoli verranno annullati. Per informazioni: 3334596270.

 

Ti potrebbe interessare anche...