Sarsina. ‘Un invito a teatro. No limits’, al Plautus Festival il progetto di audio descrizione di spettacoli teatrali per non vedenti.

Sarsina. ‘Un invito a teatro. No limits’, al Plautus Festival il progetto di audio descrizione di spettacoli teatrali per non vedenti.
Plautus Festival, foto di repertorio

SARSINA. Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento estivo al Plautus Festival di Sarsina con ‘Un invito al Teatro. No Limits‘, il progetto di audio descrizione di spettacoli teatrali. Questa speciale iniziativa – coordinata dal ‘Centro Diego Fabbri’ di Forlì e resa possibile grazie al coinvolgimento della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Forlì-Cesena, del Comune di Forlì, della direzione del Plautus Festival, del Comune di Sarsina, della sezione provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Forlì e Cesena, e dei Lions Club Forlì Host – vuole rendere accessibile il teatro anche agli spettatori non vedenti  e ipovedenti.

Il servizio viene effettuato dotando il pubblico non vedente  e ipovedente di cuffie wireless, collegate alla sala di regia, dalla quale una voce narrante, in diretta,  accompagna gli utenti lungo lo sviluppo narrativo dello spettacolo.
Il testo dell’audio descrizione si integra con il copione, senza mai sovrapporsi ai dialoghi e alla colonna sonora.
Tramite tale supporto è possibile rendere “visibili” tutti quei particolari (dettagli scenografici, aspetto fisico e costumi dei personaggi, movimenti degli attori) componenti fondamentali del lavoro teatrale.
‘Un invito al Teatro. No Limits’, giunto alla quinta edizione,cresce negli intenti, portando da tre a sei il numero degli spettacoli audio descritti al Plautus Festival e garantendo l’ingresso omaggio per gli spettatori non vedenti e ipovedenti e ridotto per gli accompagnatori.
Gli spettacoli andranno in scena a luglio e agosto, nella suggestiva cornice dell’Arena Plautina, con inizio alle 21.30:

  • Domenica 19 luglioSOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE da William Shakespeare di Ruggero Cappuccio. – con Isa Danieli e Lello Arena;
  • Sabato 25 luglioVANTONE di Pier Paolo Pasolini, con Ninetto Davoli e Edoardo Siravo;
  • Giovedì 6 agostoMENECMI - La commedia degli equivoci. da Plauto a Shakespeare, con Tato Russo;
  • Martedì 11 agostoIL MIO NOME E’ NESSUNO – L’ULISSE di Valerio Massimo Manfredi, con Sebastiano Lo Monaco;
  • Giovedì 13 agostoLISISTRATA, di Aristofane, con Vanessa Gravina;
  • Martedì 18 agostoLEI E’ RICCA, LA SPOSO E L’AMMAZZO, di Mario Scaletta, con Gianlfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio.

‘È un’occasione straordinaria per garantire anche agli spettatori non vedenti e ipovedenti di assistere ad un’esperienza teatrale completa; No Limits supera le ‘barriere’ fisiche e sociali , favorendo la fruizione dell’evento teatrale, inteso anche come strumento di integrazione , socializzazione e crescita individuale e collettiva, spiega Paolo De Lorenzi, Direttore del Centro Diego Fabbri. Curiamo questa iniziativa ormai da cinque anni e abbiamo innescato un meccanismo ‘virtuoso’ , funzionale ed efficiente, tanto da raddoppiare il numero di spettacoli audio descritti al Plautus Festival. Il progetto, sottolinea De Lorenzi, verrà inoltre ‘esportato’ anche fuori Regione: grazie alla collaborazione con il Comune di Sarsina e la Direzione del Plautus, il 17 Luglio p.v. verrà eseguita l’audio descrizione di  SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE che debutterà ad un altro prestigioso Festival estivo, quello di Borgio Verezzi (Imperia). Invitiamo tutti gli interessati a prenotare con anticipo, per poter predisporre tutti i supporti e gli strumenti necessari. La magia del teatro farà il resto. I riscontri più sorprendenti riguardano proprio le emozioni che gli spettatori non vedenti e ipovedenti ci hanno raccontato di aver provato. Il teatro è un’arte meravigliosa e unica: renderla accessibile a tutti è un obiettivo tanto importante quanto doveroso’.

Ti potrebbe interessare anche...