Cesena. Liceo linguistico. Trovate soluzioni alternative a quelle proposte dal comune da parte della Provincia.

Cesena. Liceo linguistico. Trovate soluzioni alternative a quelle proposte dal comune da parte della Provincia.
Il sindaco Paolo Lucchi. Immagine di repertorio.

CESENA. Il Comune di Cesena era pronto a mettere a disposizione un immobile di sua proprietà per dare una sede adeguata al Liceo Linguistico ‘Ilaria Alpi’. Ma nel frattempo la Provincia, in accordo con la dirigenza dell’istituto ha individuato un’altra sistemazione, che fa conto su una maggiore disponibilità di aule libere prevista per il prossimo anno scolastico e, per l’anno successivo, prevede l’utilizzo di un edificio adiacente all’istituto Comandini per procedere a una riassegnazione complessiva degli spazi destinati alle scuole superiori di Cesena, naturalmente a cominciare dal Liceo ‘Alpi’. L’Amministrazione comunale  prende atto di questo nuovo quadro e, in una lettera aperta rivolta agli studenti del Liceo Linguistico, il sindaco Paolo Lucchi e gli assessori Simona Benedetti e Maura Miserocchi ribadiscono la piena disponibilità a collaborare.

Carissimi ragazzi,

nei mesi scorsi ci siamo incontrati con molti di voi in più di una occasione. Sappiamo bene che la mancanza di spazi adeguati e di una sede rappresenta per la vostra scuola un ostacolo non di poco conto, che sta mettendo a dura prova la qualità della vostra vita e di quella dei vostri insegnanti. 

Ancora una volta ci preme ribadire che riconosciamo alla vostra richiesta la piena legittimità e dignità. Per questo, come detto lo scorso giugno alla vostra delegazione, incontrata a margine del corteo nella sede comunale, nelle scorse settimane abbiamo approfondito la fattibilità tecnica di una soluzione legata all’utilizzo di un immobile di proprietà comunale. 

A tal fine, infatti, era finalizzata la proposta  – da noi formulata giovedì 2 luglio alla presenza del vostro Dirigente, di altri Dirigenti scolastici, del Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale e del Dirigente tecnico provinciale – di mettervi a disposizione, un immobile di proprietà comunale, pur in assenza di specifiche competenze istituzionali.

A seguito di questo incontro, fortunatamente, abbiamo saputo ufficialmente di  una soluzione molto positiva individuata dalla vostra scuola e dalla Provincia di Forlì-Cesena in merito al difficile problema degli spazi e della sede del vostro istituto.

Oggi, riconosciamo pienamente al progetto formulato dalla provincia, proprietaria di tutti gli immobili attualmente sedi degli istituti scolastici superiori, coerenza e dignità per i futuri utilizzatori, proprio a cominciare dal Liceo Linguistico.

Infatti, prendiamo atto – come ci è stato comunicato – che per il prossimo anno scolastico le soluzioni per il Liceo si stanno ricercando considerando una minore esigenza di aule da parte di altri istituti e che per il successivo anno scolastico (2016/’17), saranno recuperati locali nella struttura adiacente all’Istituto professionale Comandini, che permetteranno un nuova assegnazione di spazi alle scuole di Cesena, ivi compresa l’individuazione di una sede per la vostra scuola.

Naturalmente, ribadiamo la nostra disponibilità a collaborare, essendo, in particolare, che la struttura adiacente al Comandini, di cui si parla, è di proprietà comunale.

Nel ringraziare tutti coloro che, dai diversi livelli istituzionali, si stanno impegnando per individuare una nuove sede al Liceo Linguistico di Cesena, porgiamo cordiali saluti. 

Il Sindaco Paolo Lucchi

Ti potrebbe interessare anche...