Faenza. Il mercatino dei ragazzi ritorna con quasi 300 partecipanti alla prima giornata della 34ma edizione.

Faenza. Il mercatino dei ragazzi ritorna con quasi 300 partecipanti alla prima giornata della 34ma edizione.
Mercatino degli hobbisti. Immagine di repertorio.

FAENZA. Sono stati poco meno di 300 i partecipanti alla prima giornata del Mercatino dei ragazzi, giovedì 2 luglio scorso in piazza del Popolo. 282 per la precisione (117 maschi e 165 femmine), fra i quali vanno segnalati 29 ragazzi stranieri residenti nel territorio faentino e anche un ragazzo umbro, di Assisi.

Domani – giovedì 9 luglio – dalle 18alle 22 è programmato il secondo appuntamento della manifestazione, giunta alla sua 34^ edizione e organizzata anche quest’anno dall’Avis Faenza in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Il regolamento prevede che ai ragazzi vengano assegnati dei box numerati tramite iscrizione da effettuarsi nella stessa giornata del mercatino, il giovedì, a partire dalle ore 16.00 presso il gazebo dell’Avis in piazza, nei pressi della fontana monumentale.

Per le iscrizioni e per controllare il rispetto del regolamento, ogni giovedì in piazza sono impegnati una ventina di volontari fra soci Avis e collaboratori. Sono anche presenti operatori della Polizia municipale per garantire il buon andamento della manifestazione ed evitare che i ciclisti creino problemi passando nella piazza fra la gente.

Il Mercatino dei Ragazzi, programmato tutti i giovedì di luglio – 2, 9, 16, 23 e 30 (sempre dalle 18.00 alle 22.00) – è un momento d’incontro e di gioco rivolto a ragazzi di età compresa dai 6 ai 14 anni, nel quale si svolge un libero scambio e una offerta di oggetti usati di modico valore (prodotti artigianali creati dai ragazzi, giocattoli, giornalini, libri e accessori usati per ragazzi), che non deve configurarsi come un’attività commerciale a scopo di lucro.

Sono, infatti, tassativamente vietati lo scambio, l’offerta, l’esposizione e la vendita di oggetti con prezzi superiori a 50 euro e comunque non destinati o non indicati per bambini e ragazzi, quali abbigliamento di qualsiasi genere e tipo (indumenti, scarpe, accessori), generi alimentari, animali, fiori freschi e secchi, piante, merci nuove, biciclette (a eccezione dei piccoli modelli per l’infanzia), armi proprie e improprie, oggetti militari e simili, nonché preziosi o di valore, piatti, bicchieri e altri utensili per la casa, quadri, ceramiche, oggetti di antiquariato o collezione (se non di modico valore).

Materiali elettronici, cellulari o altri accessori si possono esporre ma è ammesso un solo oggetto per ogni banco.

Il regolamento della manifestazione vieta altresì l’uso di impianti fonici o musicali e l’installazione di strutture, quali tende, gazebo, tavoli o altro. Lo spazio occupato da ogni singolo espositore non deve superare i cinque metri quadrati.

Al “Mercatino” possono partecipare – come sopra specificato – esclusivamente ragazzi di età compresa tra i 6 e i 14 anni, accompagnati o assistiti da almeno una persona maggiorenne.

Sono altresì ammessi, senza limiti di età, i ragazzi che frequentano i centri socio-riabilitativi pubblici e privati di Faenza, purché accompagnati dai loro assistenti.

 

Ti potrebbe interessare anche...