Longiano. Le opere di Ilario Fioravanti al Museo d’Arte Sacra, il famoso ‘Compianto’ sarà in trasferta per essere esposto a Rimini.

Longiano. Le opere di Ilario Fioravanti al Museo d’Arte Sacra, il famoso ‘Compianto’ sarà in trasferta per essere esposto a Rimini.
Il Compianto di Ilario Fioravanti

LONGIANO. E’ una delle sculture più celebri dell’architetto e scultore Ilario Fioravanti (1922-2012), nonché un’originale reinterpretazione contemporanea dei Compianti di scuola bolognese, primo fra tutti quello quattrocentesco di Niccolò Dall’Arca: Il Compianto sul Cristo, gruppo scultoreo in terracotta policroma realizzato nel 1985. L’opera è già da molti anni in esposizione – per volere dello stesso Maestro, scomparso nel 2012 – al Museo d’Arte Sacra di Longiano, che si trova nello splendido Oratorio Barocco di San Giuseppe, nel Centro Storico di Longiano. Dal 12 luglio, però, il Compianto sarà in trasferta, concesso in prestito dal Museo d’Arte Sacra, alla mostra ‘Ilario Fioravanti, Estasi immobile. Sculture vasi e disegni’, curata da Maurizio Cecchetti, in esposizione a Rimini, a Castel Sismondo e al Museo della Città, dal 12 luglio al 1° novembre 2015, assieme ad altre opere dello scultore cesenate. Al Museo d’Arte Sacra, al posto del Compianto, si potranno ammirare in questi giorni ben cinque sculture in terracotta policroma, sempre di Fioravanti, per gentile concessione dalla vedova Adele Briani Fioravanti: Bacio di Giuda (1995), L’uomo con la perla (2004), Efeta (2003), La donna del lievito (2004) e la Madonna con bambino.

Il Museo d’Arte Sacra di Longiano, voluto congiuntamente dal Comune di Longiano e dalla Diocesi di Cesena e Sarsina e inaugurato ufficialmente nel 1989, oltre al Compianto raccoglie e custodisce altre importanti opere d’arte, insieme a preziosi e innumerevoli oggetti sacri, come arredi,  paramenti, reliquie, ex-voto. Di particolare rilievo la reliquia del corpo di San Valerio Martire e l’icona quattrocentesca della Madonna delle Lacrime.

Ti potrebbe interessare anche...