Fusignano. Inaugurata la nuova sorgente urbana, la colonnina per la raccolta degli oli alimentari e una batteria di cassonetti. Piazza Moro è nuovo cuore green della città.

Fusignano. Inaugurata la nuova sorgente urbana, la colonnina per la raccolta degli oli alimentari e una batteria di cassonetti. Piazza Moro è nuovo cuore green della città.
nastro sorgente urbana Fusignano casetta dell'acqua

FUSIGNANO. Proseguono gli interventi a vocazione sostenibile nel Comune di Fusignano. Amministrazione Comunale e imprese del territorio hanno aperto la Notte Green con l’inaugurazione di tre nuovi servizi dedicati ai cittadini, che hanno reso piazza Moro, il nuovo cuore green del paese: la sorgente urbana, la colonnina per la raccolta degli oli alimentari e i nuovi cassonetti del progetto ‘Decoro Urbano‘.

Presenti alla cerimonia Nicola Pasi sindaco del Comune di Fusignano, Andrea Minguzzi assessore all’Ambiente del Comune di Fusignano, Andrea Gambi Amministratore Delegato Romagna Acque; Elio Gasperoni Vice Presidente Coop Adriatica; Giorgio Miccoli Responsabile Reti Acquedotto Area Romagna Hera S.p.A. e Andrea Montanari Direttore Adriatica Acque.

Decoro urbano cassonetti rifiuti

La Sorgente Urbana di Fusignano

In tanti hanno partecipato alla cerimonia per l’inaugurazione della Sorgente Urbana di Fusignano. Hanno preso parte all’evento anche i bambini del Centro di animazione ‘Il Cerchio’. A loro, Comune e aziende presenti, hanno donato gadget tra i quali borracce da riempire con acqua del rubinetto e da portare sempre con sé. Nel territorio ravennate, è molto positivo l’andamento delle Sorgenti di Ravenna, Cervia e Lugo che hanno erogato oltre 4.000.000 litri di acqua (2.271.000 naturale e 1.284.000 frizzante). Complessivamente, l’utilizzo di tali sorgenti, ha permesso alle famiglie un risparmio di oltre 730.000 euro e all’ambiente di risparmiare 2.670.000 bottiglie di plastica, corrispondenti a circa 3.340 cassonetti.

Molto positivo anche l’andamento delle case dell’acqua collocate presso i supermercati di Coop Adriatica a Conselice e a Lavezzola. La Cooperativa infatti è impegnata da tempo a promuovere il consumo consapevole e responsabile dell’acqua, informando i consumatori sugli impatti ambientali legati a questa risorsa.

La sorgente funziona come un distributore automatico. I cittadini possono prelevarvi gratuitamente l’acqua di rete liscia e refrigerata. Con una spesa di cinque centesimi al litro, l’impianto eroga anche acqua frizzante. Il costo può essere pagato direttamente con le monete, oppure tramite scheda o chiavetta ricaricabile. Per ottenerla occorre contattare il numero verde gratuito di Adriatica Acque 800323800. In occasione dell’inaugurazione l’acqua frizzante sarà erogata gratuitamente, fino all’20 luglio.

I cittadini potranno controllare la qualità dell’acqua da un comodo monitor installato sulla struttura, che riporterà i risultati delle circa 12.000 analisi annue condotte sull’acquedotto ravennate.

La colonnina per la raccolta degli oli alimentari

La colonnina consentirà ai cittadini di conferire gli oli alimentari, cioè gli oli adoperati in cucina, quelli da frittura o utilizzati per conservare gli alimenti nei vasetti.

L’olio può essere conferito nel contenitore all’interno di normali bottiglie o flaconi in plastica, chiusi con il loro tappo: non bisogna quindi versare direttamente l’olio nelle colonnine, superando il rischio di imbrattare/sporcare l’ambiente circostante. Un servizio, insomma, più pulito. Le informazioni sulle corrette modalità di conferimento sono contenute in una piccola guida che sarà distribuita presso l’Urp del Comune di Fusignano.

L’olio vegetale, se versato nelle fognature, può provocare danni al sistema di depurazione e alle reti fognarie, causando un importante aggravio al sentito problema dell’inquinamento ambientale. Inoltre, se finisce nell’ambiente o viene versato impropriamente nell’acqua o nel suolo, anche un solo litro di olio può contaminare seriamente la falda e le acque superficiali, formando una pellicola che ostacola l’ossigenazione dell’acqua.

Queste le ragioni per cui smaltire in maniera corretta l’olio alimentare esausto può garantire la salvaguardia dell’ambiente: recuperare questo rifiuto liquido, proprio per la sua natura, è una sfida importante che richiede impegno e collaborazione di tutti i cittadini e degli enti locali.

La raccolta stradale si aggiunge al servizio di raccolta degli oli alimentari già presente a Fusignano presso la stazione ecologica.

I nuovi cassonetti del progetto ‘Decoro Urbano’

‘Decoro Urbano’ è tra i progetti che Hera porta avanti per promuovere la raccolta differenziata e, parallelamente, rendere più belle e vivibili le nostre città. I nuovi contenitori, puntano sulla comunicazione al cittadino: sono dotati, infatti, di un pannello brevettato intercambiabile che veicola messaggi volti a educare al corretto conferimento dei rifiuti e ad aumentare la sensibilità dei cittadini verso il benessere ambientale della propria città.

I contenitori riportano anche un QR code leggibile tramite smartphone che consente il collegamento istantaneo alla guida per raccolta differenziata (www.ilrifiutologo.it).

‘Con l’inserimento della nuova Sorgente Urbana portiamo a Fusignano un ulteriore elemento di innovazione in chiave green. – ha dichiarato Nicola Pasi, sindaco del Comune di Fusignano – Attraverso tale sorgente i cittadini potranno usufruire di un nuovo servizio che li aiuterà ad apprezzare la qualità dell’acqua pubblica e a ridurre di conseguenza il consumo di bottiglie di plastica. La collocazione in piazza Moro permette inoltre di valorizzare un’area del centro di Fusignano fino ad oggi poco utilizzata. La nuova Sorgente Urbana è un piccolo intervento capace di sintetizzare innovazione, riqualificazione urbana e sostenibilità ambientale. Ringrazio Hera, Romagna Acque, Coop Adriatica e Adria Acque per l’investimento fatto a beneficio dei cittadini di Fusignano’.

 

Ti potrebbe interessare anche...