Faenza. Sicurezza partecipata e controllo di vicinato al centro dell’incontro pubblico promosso dal quartiere centro nord.

Faenza. Sicurezza partecipata e controllo di vicinato al centro dell’incontro pubblico promosso dal quartiere centro nord.
Furti. Immagine di repertorio.

FAENZA. Il Quartiere Centro nord ha promosso un incontro pubblico sul tema della sicurezza partecipata, in particolare sul controllo di vicinato attraverso la partecipazione attiva dei cittadini nel progetto Fa Tam Tam.

L’incontro, al quale parteciperà il comandante della Polizia municipale di Faenza Paolo Ravaioli, si terrà mercoledì 22 luglio, alle 21, presso il BarBalena, in via Giovanni Paolo II. Il progetto Fa Tam Tam coinvolge i cittadini in un sistema di allertamento e maggiore attenzione a ciò che accade nella propria zona di residenza. Si richiama a tutti quei progetti di controllo di vicinato nati nei paesi anglosassoni e che hanno iniziato a diffondersi anche in Italia.

L’idea è quella di mettere in collegamento i vicini di casa in modo da creare una rete di informazioni e comunicazioni che renda più difficile la penetrazione dei malviventi nelle abitazioni. Le persone, i cittadini che vivono vicini gli uni accanto agli altri, sono il fulcro del sistema che mira, oltre che a formare una barriera contro chi si predispone a visitare le nostre case e a privarci dei nostri beni e della nostra serenità, anche a creare una comunità più coesa e solidale.

Fondamentale è inoltre il sostegno delle forze dell’ordine e il filo diretto, il collegamento che si instaura.

Questo progetto, fortemente sostenuto dalla Polizia municipale, si è evoluto in maniera un pò diversa da quanto era stato presentato nello scorso marzo.

Infatti, non si parla più di “cellulari centralini”, ma ogni gruppo di residenti sarà direttamente collegato con un server centrale e da questo rimbalzeranno le segnalazioni ai componenti del gruppo.

Ti potrebbe interessare anche...