Rimini. Rimini aderisce al nuovo Patto per il lavoro della Regione Emilia Romagna. Azioni strategiche per far fronte alla crisi.

Rimini. Rimini aderisce al nuovo Patto per il lavoro della Regione Emilia Romagna. Azioni strategiche per far fronte alla crisi.
Lavoro

RIMINI . E’ stato firmato ieri a Bologna, nella sede della Regione, il Patto per il lavoro: a fronte di una crisi economica straordinaria, dentro la quale spicca l’emergenza lavoro, la Regione e gli enti aderenti vogliono condividere le linee strategiche che prefigurano un’azione collettiva tesa a creare un’economia più aperta e competitiva e puntare a dimezzare il tasso di disoccupazione attuale.

Hanno sottoscritto l’accordo gli enti locali, le parti sociali, l’Università ed il terzo settore; tutte le parti si impegneranno per un patto di legislatura che prevede, anche attraverso i tavoli già istituiti presso gli assessorati regionali, il coinvolgimento delle parti stesse per un confronto preventivo sui contenuti delle principali azioni e dei provvedimenti da intraprendere in attuazione e in coerenza con quanto condiviso.

Oltre alla novità di metodo, va sottolineata la visione complessiva, il disegno del futuro che vuole responsabilizzare un’intera comunità di fronte al destino delle proprie cittadine e cittadini: quindi un sistema formativo più forte, un’impresa più competitiva, una maggior attenzione al territorio ed alle infrastrutture; il tutto in un contesto di legalità e semplificazione normativa e burocratica.

‘Il Comune di Rimini ha aderito al Patto – afferma l’ Assessore alle attività economiche Sadegholvaad – riconoscendolo come un passo deciso ed ambizioso nel metodo e nel merito, una tensione al protagonismo nel contesto globale così da ricostruire, attraverso formazione e lavoro, quella coesione sociale che si sta logorando e quell’ attrattività che, da sempre, caratterizza le città ed i territori dell’ Emilia-Romagna’.

 

Ti potrebbe interessare anche...