Rimini. Al via il XII Parco Poesia, il festival della poesia giovane con reading e grandi autori che introducono i giovani poeti.

Rimini. Al via il XII Parco Poesia, il festival della poesia giovane con reading e grandi autori che introducono i giovani poeti.
Parco poesia 'Siate mitici'

RIMINI. Inizia sabato, 25 luglio 2015, la dodicesima edizione di Parco Poesia, il più importante Fe- stival italiano dedicato alla poesia giovane e riconosciuto come manifestazione di riferimento per la poesia contempora- nea.

Per due intere giornate a Castel Sismondo si avvicendano sul palco più di 50 autori, con eventi a ingresso libero dalla mattinata fino a mezzanotte: conversazioni, letture e spettacoli dedicati a chi ama leggere e scrivere versi.

‘Il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini – commenta il Presidente Massimo Pasquinelli – premia un evento che trae dal territorio le risorse umane e professionali capaci in questi anni di portare Parco Poesia e il Premio Rimini alla ribalta nazionale. Col suo entusiasmo, Isabella Leardini sta contagiando tanti giovani poeti italiani, fra i quali tanti riminesi, offrendo loro una prestigiosa ribalta nella quale confrontarsi, coltivare la passione per i versi e aprire canali concreti con gli editori più importanti che guardano a ciò che accade a Castel Sismondo con grande interesse. Ad ogni edizione crescono i parte- cipanti e la qualità dei lavori presentati, con un percorso che vede i ‘maestri’ accostarsi agli ‘allievi’, per indicare loro una prospettiva affascinante di crescita’.

Siate Mitici’ è il titolo di quest’anno, per un’edizione dedicata al mito in poesia e alla costruzione di nuovi miti nella con- temporaneità. Di questo parleranno nella conversazione inaugurale, alle 11, nell’ala di Isotta di Castel Sismondo, Giuseppe Conte e Rosita Copioli, i due grandi protagonisti del mitomodernismo in Italia.

Così in un’intervista di qualche anno fa Giuseppe Conte ricordava quegli anni: ‘Quando parlavo di ritorno al mito negli anni Sessanta ero solo, a volte sospettato e vilipeso. Oggi si è visto che il ritorno, la rilettura in chiave nuova del mito è un fenomeno mondiale’. A tenere le fila del dialogo in veste di moderatore ci sarà la giovane poetessa e saggista Sarah Tardino, già finalista Premio Rimini nel 2014.

Giuseppe Conte e Rosita Copioli chiuderanno la conversazione con un breve reading.

Il festival riprende alle ore 16.00, sempre nell’Ala di Isotta, con la conversazione dal titolo ‘Dante, Eliot, Montale. Co- struttori di miti e miti da costruire’. Nel 750° anniversario del più grande poeta di ogni tempo, guardiamo a Dante come al costruttore di miti per eccellenza, eppure quando l’astro dantesco sembrava dimenticato fu un autore straniero a riscoprire e rileggere la Commedia: Tho-mas Stearn Eliot, che nella visione di Dante trova una chiave di lettura della contemporaneità, allarga i confini della poe- sia per accogliere anche il mito in modo nuovo. A lui guarderà Montale cercando una parola capace di dire la realtà. A discuterne lo scrittore e giornalista Davide Brullo e il prof. Alberto Bertoni, poeta e docente di letteratura italiana contemporanea all’Università di Bologna nonché curatore del Quaderno di quattro anni di Montale recentemente riedito da Mondadori. modera il poeta e giornalista Alessandro Rivali.

Alle 17.00 uno dei momenti più amati dal pubblico di Parco Poesia: il recital con cui il grande poeta Milo De Angelis e l’attrice Viviana Nicodemo interpretano il tema del festival con un percorso di letture che attraversano la grande lettera- tura di ogni tempo. Il mito di Orfeo dai greci a Cesare Pavese è l’imperdibile scelta di quest’anno, quanto mai attuale anche per riscoprire le origini elleniche della letteratura occidentale, i classici e i loro interpreti nella modernità, fino all’Orfeo di Pavese nei dialoghi con Leucò.

Alle 18.00, ci si sposta all’esterno, nella corte del Castello, per la lettura dedicata ai giovani che vedrà avvicendarsi al microfono 15 voci under 40, tra loro finalisti e semifinalisti del Premio Rimini e i vincitori del Premio Violani Landi: Fa- biano Alborghetti, Filippo Amadei, Lucia Brandoli, Roberta D’Aquino, Sofia Fiorini, Guido Mattia Gallerani, Gaia Giova- gnoli, Giorgio Ghiotti, Francesca Mazzotta, Marco Pelliccioli, Alessandro Rivali, Carolina Rossi, Sabrina Sardano, Sarah Tardino, Davide Tartaglia, Costantino Turchi, Federica Volpe, Matteo Zattoni

Alle 21.00, la serata ‘Lettere a un giovane poeta’, come è peculiarità del festival i grandi autori ospiti, tra i più impor- tanti nomi della poesia italiana del nostro tempo, dopo una breve lettura dei loro testi introducono al pubblico un giovane poeta sotto i trent’anni da loro scelto. Milo De Angelis presenterà il giovane ravennate Lorenzo Babini, Umberto Piersanti presenta il marchigiano Costanti- no Turchi, Rosita Copioli il pugliese Andrea Donaera, Mario Santagostini la bergamasca Viviana Faschi, Alberto Bertoni la toscana Carolina Rossi, Davide Rondoni presenta il ventunenne palermitano Salvatore Azzarello, e Antonio Riccardi presenterà la riminese Federica Bologna, la più giovane, appena diciannovenne.

Parco Poesia apre alla musica con un piccolo festival nel festival, durante la serata di sabato infatti le letture saranno intervallate da un concerto acustico che presenterà i gruppi dell’etichetta indipendente riminese Stop Records, Goldali- ne, my Dear, Urali e NelCaso si avvicenderanno sul palco dando ai presenti la possibilità di conoscere una realtà musi- cale tanto giovane quanto di qualità.

Quest’anno a Parco Poesia, in collaborazione con San Marino RTV, c’è una bella occasione dedicata a tutti coloro che amano scrivere versi. Con la Poetry Box, per tutta la giornata di sabato 25 luglio, sarà possibile per tutti leggere i propri versi davanti alle telecamere di San Marino RTV. Le 10 poesie migliori saranno scelte da Davide Rondoni per essere mandate in onda in autunno nella sua trasmissione ‘In che verso va il mondo’.

All’interno del Castello, nell’Ala di Isotta in cui si tengono gli incontri diurni di Parco Poesia, sarà inoltre possibile visitare la mini mostra del fotografo Dino Ignani dedicata agli scatti del grande poeta riminese Elio Pagliarani. La vedova del poeta Maria Concetta Petrollo presenterà personalmente ai visitatori il neonato Premio Pagliarani, mo- strando in esclusiva alcuni autografi dell’autore.

Ti potrebbe interessare anche...