Faenza. Tasi, le domande di rimborso per i nuclei famigliari con almeno un figlio a carico vanne presentate entro il 30 settembre.

Faenza. Tasi, le domande di rimborso per i nuclei famigliari con almeno un figlio a carico vanne presentate entro il 30 settembre.
Tasi download (2)

FAENZA. Nel 2015 il calcolo della Tasi sarà modificato e anzichè i rimborsi sono previste detrazioni. 

Il Comune di Faenza, in accordo con le Organizzazioni sindacali territoriali, riconoscerà un rimborso della Tasi versata nel 2014 ai nuclei famigliari con almeno un figlio a carico, fino al compimento del 24° anno di età. Per ottenere il rimborso, la rendita catastale dell’abitazione del nucleo familiare non dovrà superare i 900 euro. Il rimborso sarà riconosciuto in base ad una quota fissa di 20 euro per ogni figlio residente in famiglia (fino a 24 anni di età) alla data di presentazione della domanda, entro il limite della Tasi effettivamente pagata nel 2014. L’iniziativa vuole essere un riconoscimento del fattore famiglia relativamente all’imposta sull’abitazione principale (Tasi). Per ottenere il rimborso va presentata apposita domanda presso i Caaf convenzionati (Teorema-Cgil, Cisl, Uil, Coldiretti) entro il 30 settembre 2015.

Nel 2015 il sistema di calcolo della Tasi sarà modificato, con un riconoscimento per le famiglie con figli già all’interno del calcolo dell’imposta, pertanto non si tratterà più di un rimborso con necessità di presentazione della richiesta, ma sarà applicata una detrazione di 30 euro per ogni figlio fino a 19 anni di età.

Ti potrebbe interessare anche...