Coriano. Ultimo PicNic Pop Concert estivo nella corte del Castello Malatestiano con il Baile Folk di Andrea Capezzuoli.

Coriano. Ultimo PicNic Pop Concert estivo nella corte del Castello Malatestiano con il Baile Folk di Andrea Capezzuoli.
Andrea Capezzuoli Trio Baile Folk

CORIANO. VENERDI’ 31 LUGLIO Arancionè la Notte presenta l’ultimo PicNic Pop Concert estivo. Nella corte del Castello Malatestiano dalle ore 20,30 PicNic a piedi nudi nel parco by La Cantinetta della Corte. Alle ore 22, in collaborazione con Fermento Etnico, tutto il ritmo del Baile Folk di Andrea Capezzuoli e Compagnia, tra le formazioni di riferimento della scena folk italiana. Storie, leggende, canzoni, ballate e danze del nord Italia arricchite da suoni, melodie e ritmi provenienti da Europa e America: dal romanticismo della mazurka francese all’energia travolgente del reel del Québec. Contaminazione tra folk e jazz, tradizione e innovazione, che coinvolge e cattura grazie alla ricerca e all’affiatamento di Andrea Capezzuoli (voce, organetti, podoritmia), Jacopo Ventura (chitarra e voce) e Milo Molteni (violino e voce).

Al Castello Malatestiano di Coriano si conclude la programmazione musicale di Arancionè la notte, il cartellone estivo ideato e promosso dalla Compagnia Fratelli di Taglia, nel suo 30° anniversario, assieme al Comune di Coriano e grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna.

Venerdì 31 luglio l’ultimo PicNic Pop Concert, la rassegna di musiche e danze popolari rivisitate in chiave contemporanea in collaborazione con l’associazione culturale riminese Fermento Etnico. Dalle ore 20,30 il PicNic a piedi nudi nel parco con il cestino by La Cantinetta della CorTe. Alle 22 tutto il ritmo del Baile Folk di Andrea Capezzuoli e Compagnia. In otto anni di attività la formazione milanese composta da Andrea Capezzuoli (voce, organetti, podoritmia), Jacopo Ventura (chitarra e voce) e Milo Molteni (violino e voce) è diventata un punto di riferimento della scena folk italiana e apprezzato anche all’estero: il nuovo album Vivo! è stato, tra le altre cose, segnalato con il Bravos dal prestigioso Trad Magazine francese.

Durante i concerti del trio storie, leggende, canzoni, ballate e danze del nord Italia vengono arricchite da suoni, melodie e ritmi provenienti da diverse regioni d’Europa e d’America: dal romanticismo della mazurka francese all’energia travolgente del reel del Québec. Contaminazione tra folk e jazz, tradizione e innovazione, che coinvolge e cattura il pubblico e lo trascina in un viaggio sonoro e ludico ricco di energia e complicità, caratterizzato dalla gioia tipica della festa e dal piacere della buona musica: organetti, sax, pianoforte, chitarra, violino e voci accompagnati dal battere dei piedi (podoritmia), la percussione tipica che dona un tocco unico a questo sound.

Il repertorio spazia dalle danze folk europee sia di coppia che di gruppo (scottish, valzer, mazurke, circoli, bourrées, rondeaux, chapelloises, endro, ecc) alla musica del Québec, il Canada francofono, una sorta di melange tra il folk celtico-irlandese e la canzone francese d’origine brettone-vandeana.

In caso di maltempo la serata avrà luogo al Teatro CorTe di Coriano


Ti potrebbe interessare anche...