Rimini. Sul lungomare di Marina centro il ‘Giro d’Italia’ del cibo di strada con il ‘Street Food Village’.

Rimini. Sul lungomare di Marina centro il ‘Giro d’Italia’ del cibo di strada con il ‘Street Food Village’.
Street food Rimini Lungomare

RIMINI. Un fine settimana dedicato a quanto di meglio lo street food del nostro Paese ci offre. Dal 31 luglio al 2 agosto il salotto sul mare di Rimini (Piazzale Kennedy) si trasforma in un grande ristorante all’aperto, dove scoprire e assaporare ricette e cibi della grande tradizione della cucina popolare italiana

 Dopo il successo dello scorso anno, migliaia di persone lungo che affollavano gli stand degli artigiani del cibo tricolori, torna sul lungomare di Rimini ‘Street Food Village’, la manifestazione da Massimiliano Ricciarini presidente dell’Associazione Streetfood e organizzata con il patrocinio del Comune dall’Associazione Nuova Marina Centro, la realtà che raccoglie oltre 80 esercenti del quartiere.

Street food Rimini

Anche la ‘ricetta’ 2015 dell’evento si mantiene fedele alla tradizione. Piazzale Kennedy, poche centinaia di metri dal ‘Grand Hotel’ raccontato in ‘Amarcord’ uno dei capolavori di Federico Fellini, si trasformerà, nel primo fine settimana d’agosto (31 luglio, 1 e 2 agosto), nella vetrina della cultura e della tradizione della cucina popolare italiana: il cibo di strada. Per tre giorni turisti e riminesi avranno la possibilità di un viaggio del gusto tra prodotti, cibi e ricette in arrivo da tutte le nostre regioni.

Il menù da gustare passeggiando e spesso solo con le mani, chiedere una posata a chi ti offre un arancina palermitana significa ricevere insieme a piatto e forchetta una brutta occhiataccia, è lunghissimo. Farinata Piemontese,Pastin bellunese, Gnocco fritto emiliano, Pannocchie arrostoPiada romagnolaTrippa e Lampredotto da Firenze, Pan co’ Grifi da Arezzo, Porchetta di Monte San Savino (Ar), Panigacci di Podenzana (Ms), Focacce liguri,Pesce fritto nel cono, Olive e fritto ascolano, Arrosticini abruzzesi, Bombette di Alberobello (Ba), Patata tornado e Caciocavallo impiccato, pizza fritta e pizza a portafoglio. Dalla Sicilia arrivano invece Pane ca’ MeusaPane e PanelleArancineCannoli e Cassatine. E in tempi di globalizzazione della tavola, non manca neppure qualche escursione oltre confine con esempi di street food in arrivo da SpagnaArgentinaGrecia e Marocco.

“Il cibo di strada è certamente una tendenza nuova e di successo sia per i riminesi sia per i tanti turisti che in questi giorni sono in vacanza nella nostra città. In soli poche centinaia di metri possono gustare specialità che abitualmente si possono trovare solo nei loro territori d’origine – spiega Giammaria Zanzini presidente dell’Associazione Nuova Marina Centro e membro del direttivo di Confcommercio Rimini – Con questa manifestazione continuiamo il nostro percorso di riqualificazione e rilancio del nostro quartiere. È la dimostrazione di come non siamo condannati al declino, con ‘Street Food Village’ creiamo benefici per tutte le attività commerciali e turistiche. Si indica una strada possibile per il rilancio di tutta la nostra città”.

 

Ti potrebbe interessare anche...