Ravenna. Fusignano. ‘Quadri elettrici’, a settembre l’esposizione delle opere di Marco Lodola.

Ravenna. Fusignano. ‘Quadri elettrici’, a settembre l’esposizione delle opere di Marco Lodola.
Marco Lodola Quadri elettrici

RAVENNA. FUSIGNANO. Protagonista attualmente a Milano, in piazza Duomo e all’Expo, le sue opere saranno in esposizione a Fusignano dal 4 al 13 settembre. Con il patrocinio dell’UNESCO, che ha proclamato il 2015 Anno internazionale della Luce.

Nel calendario ufficiale degli eventi legati all’Anno internazionale della Luce, proclamato dall’Unesco per questo 2015, cade esattamente tra l’inaugurazione della grande mostra Super Lux di Sidney, in Australia, e il Festival of Light di Riyadh, in Arabia Saudita, pochi giorni prima della Midnight Run che si correrà a Parigi. Stiamo parlando del ‘regalo’ che Nordelettrica ha in serbo per festeggiare il trentennale dalla sua fondazione: una grande mostra d’arte, aperta alla comunità e a tutti gli appassionati di arte contemporanea, che vedrà la sede dell’importante azienda di Fusignano (RA) trasformarsi in un grande, luminoso atelier, dal 4 al 13 settembre. Protagonista dell’evento, uno dei più quotati artisti italiani in attività, Marco Lodola, di cui si potranno apprezzare, in occasione della mostra intitolata ‘Quadri Elettrici’, le grandi sculture luminose in perspex e neon – pin up, auto e moto, personaggi dello spettacolo e dello sport – insieme a plexiglass, smalti e iute dalle forme suggestive, dai tratti definiti e dai colori vivaci, ciò che rappresenta il suo inconfondibile timbro stilistico. Un evento che cade – non a caso – in questo 2015, ‘Anno della Luce’, per il quale è stato riconosciuto dall’UNESCO il prestigioso patrocinio, insieme a quelli dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, di Provincia e Camera di Commercio di Ravenna. Oltre che, naturalmente, del Comune di Fusignano, in quanto la mostra è stata pensata e progettata in questo periodo così da arricchire la programmazione che l’Amministrazione comunale sta definendo per le tradizionali celebrazioni del Patrono, che culminano come ogni anno nella giornata dell’8 settembre.

Quasi cento addetti, 10 milioni di euro di fatturato di gruppo, per l’importante azienda di Fusignano, il trentennale rappresenta l’occasione per affermare positivi indicatori di ripresa. E dopo tante sfide – prima fra tutte, la crisi che ha investito tutto il settore produttivo negli ultimi anni – Nordelettrica vuole segnare con questo evento una nuova tappa della sua storia. «Vogliamo coinvolgere la comunità, non solo locale, per festeggiare i trent’anni di attività, e abbiamo pensato di aprire le porte della sede», afferma il presidente Mirko Farneti. ‘Coniugare cultura, partecipazione, socialità, riteniamo debba essere un impegno puntuale, al pari degli obiettivi di bilancio, di qualità e di crescita, oggi, per un’azienda di questo livello’. Arte e industria che incrociano il loro percorso, quindi. E che se per Nordelettrica rappresenta un’importante novità, non si può certo dire lo stesso per Lodola, che nel corso della sua intensa attività ha firmato importanti progetti per brand del calibro di Swatch, Coca Cola, Vini Ferrari, Harley Davidson, Illy (collana delle tazzine d’autore), Byblos, Nonino e Carlsberg. Marco Lodola è uno dei più importanti artisti contemporanei italiani riconosciuti a livello internazionale. Si distingue per la capacità di mescolare l’arte con altre discipline: letteratura, musica, cinema, design. Dopo un classico percorso accademico, si avvicina all’uso di materiali plastici che sagoma e che colora con una tecnica personale con tinte acriliche. Più tardi la sua ricerca lo porta ad inserire fisicamente la luce nei suoi lavori: nascono le sculture luminose. Le sue opere sono oggi presenti in tutto il mondo, ed ha realizzato diverse scenografie per film, trasmissioni, concerti ed eventi: dalla moda al teatro, dalle Olimpiadi invernali di Torino alla maglia rosa del Giro d’Italia, dall’allestimento dell’Ariston per San Remo alle scenografie di X-Factor. E’ di poche settimane fa l’installazione in Piazza del Duomo a Milano della sua scultura ‘Eden’, ed è attualmente presente all’EXPO, Padiglione ITALIA, all’interno della mostra curata da Vittorio Sgarbi.

Ti potrebbe interessare anche...