Cervia. Passeggiata ecologica in pineta alla scoperta dei tesori naturali con la liberazione di tortore e rapaci. Guerrino Gori sarà la guida.

Cervia. Passeggiata ecologica in pineta alla scoperta dei tesori naturali con la liberazione di tortore e rapaci. Guerrino Gori sarà la guida.
Cervia passeggiate ecologiche in pineta

CERVIA. E’ in programma per lunedì 3 agosto 2015, alle ore 18,00, con ritrovo all’ingresso della pineta, nei pressi dello Stadio dei Pini Germano Todoli (Viale Ravenna – Milano Marittima), una nuova ‘Passeggiata ecologica’ nell’antica pineta di Cervia della stagione estiva 2015.

Guida ed animatore della ‘passeggiata’ sarà Guerrino Gori, dell’Associazione Nazionale Forestali (ANFOR) delle Province di Ravenna e Ferrara), fotografo naturalista ed etologo. La partecipazione all’iniziativa è gratuita.

Nel corso della passeggiata verranno liberati rapaci e tortore curati dal Centro di Recupero Avifauna di Ravenna, di cui è presidente Floriano Sama. Al termine dell’evento verrà offerto un aperitivo a cura dell’Ass. Amanti della Pineta. Verarnno inoltre sorteggiati gratuitamente tra i partecipanti un libro di Guerrino Gori, della sua opera:L’Alfabeto della natura è splendido senza misura! (Risguardi Editore – Forlì).e due libretti Ma quante storie!!! editi dal Corpo Forestale dello Stato:           

L’iniziativa è promossa  dall’Associazione Amanti della Pineta, in collaborazione con il Consiglio di Zona di Milano Marittima – Terme, con  l’Associazione Culturale Casa delle Aie, con l’ANFOR (Ass. Nazionale Forestali) e con la Vigilanza Pinetale della P. M. di Cervia.

La “passeggiata” sarà l’occasione per cogliere le novità che nell’arco della stagione interessano la pineta, per l’evoluzione della vegetazione, dei fiori e dei frutti e per scoprire un ambiente naturale di pregio. In primo luogo le piante d’alto fusto: pini domestici, pini marittimi e le latifoglie costituite da piante quercine (quercia, rovere, farnia, leccio, roverella), e dal  frassino minore e maggiore, dal pioppo bianco e  dall’olmo nostrano.

I partecipanti all’iniziativa avranno modo di apprezzare anche la varietà degli arbusti e delle piante del sottobosco: il ligustro, il pungitopo, il corniolo, il biancospino, l’agazzino, il crespino, il prugnolo. L’iniziativa consentirà di scoprire e conoscere le erbe e i fiori della millenaria pineta di Cervia.  Si potranno anche udire i canti dei passeriformi, tra i quali le capinere, le cinciallegre, gli usignoli.

Ti potrebbe interessare anche...