Cesena. In arrivo in sei scuole impianti solari per la produzione di acqua calda. Negli ultimi 4 anni risparmiati 940mila euro.

Cesena. In arrivo in sei scuole impianti solari per la produzione di acqua calda. Negli ultimi 4 anni risparmiati 940mila euro.
fotovoltaico-scuole-ecocompatibili-comune-cesena

CESENA. La città di Cesena spinge sull’acceleratore del risparmio energetico e delle rinnovabili. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato l’installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria in sei edifici scolastici.

Si tratta delle scuole materne Carducci, Ippodromo, di Case Finali, di Pievesestina e di Villa Chiaviche e della palestra di Villa Chiaviche a servizio della scuola elementare.

Il programma è stato messo a punto da Energie per la città, la società del Comune di Cesena a cui è affidato il compito di energy managment degli edifici pubblici. 

Per ciascun edificio Energie per la Città ha predisposto un progetto che, fra le altre cose, tiene conto dell’orientamento, delle dimensioni, della posizione della centrale termica, con l’obiettivo di garantire la produzione di energia rinnovabile per la produzione di acqua calda sanitaria nei mesi da marzo a ottobre.

‘Con l’installazione di questi impianti – segnalano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Sostenibilità Ambientale Francesca Lucchi – eviteremo di emettere  3683 kg di anidride carbonica all’anno, dando un bel contributo alla riduzione dell’inquinamento atmosferico. Facciamo un ulteriore passo avanti nel percorso di risparmio, ma soprattutto di rispetto dell’ambiente, intrapreso quando Cesena è entrata a far parte del Patto dei Sindaci Europei. Con quella adesione ci siamo impegnati ad accelerare i processi per raggiungere e superare gli obiettivi indicati dalla Direttiva Europea 20-20-20, e cioè ridurre del 20% le emissioni di gas serra, aumentare al 20 % della quota di energia prodotta da fonti rinnovabili, risparmiare del 20 % dei consumi energetici entro il 2020. In questi anni abbiamo messo in cantiere numerose iniziative, come il progetto ‘Scuole del Sole’, che ha già visto installare impianti fotovoltaici su 26 istituti cesenati (ma in autunno ne arriveranno altre) e il programma ‘Caldaie in rete’ per una gestione più moderna ed efficace degli impianti di riscaldamento negli edifici pubblici. E i risultati stanno arrivando: negli ultimi quattro anni, grazie ai progetti di efficientamento energetico, abbiamo risparmiato 940 mila euro, e nel solo 2014 la riduzione dei consumi è stata del 28% rispetto alla media registrata nel quinquennio 2005- 2010. Senza contare che non più tardi di venerdì scorso sono arrivati nelle casse del Comune 359mila euro grazie al conto termico approvato dal Gestore per i servizi energetici-Gse (società del ministero dell’Economia e delle finanze al 100%) per gli ultimi interventi di riqualificazione energetica, in tutto una dozzina, eseguiti in alcune scuole, fra cui spicca la completa riqualificazione energetica della scuola Plauto, realizzata nell’ambito del progetto europeo School of the future’.

 

Ti potrebbe interessare anche...