Ravenna. I giallorossi in campo contro il Cervia, neopromosso in Eccellenza, s’impongono per 6 a 1. Buono il primo test estivo.

Ravenna. I giallorossi in campo contro il Cervia, neopromosso in Eccellenza, s’impongono per 6 a 1. Buono il primo test estivo.
Ravenna Calcio 2015 - 2016

RAVENNA. Buona prestazione del Ravenna nella sua prima uscita stagionale. Contro il Cervia, neopromosso in Eccellenza, la squadra di Marsili si impone per 6-1, al termine di un test che lo vede comandare i giochi, a parte i primi 15’ in cui patisce la verve del Cervia. I giallorossi dilagano poi nella ripresa, contro un Cervia in riserva e verdissimo, mettendo in evidenza già buone trame di gioco e un incoraggiante inserimento dei nuovi arrivati. Peccato per gli infortuni di Righini, che ha preso una botta al quadricipite della gamba sinistra, e Gordini, costretto ad uscire per un taglio alla testa.

Senza Ballardini, De Vecchis, Xeka e Maini, alle prese con alcuni guai fisici, mister Marsili, per la prima amichevole stagionale, dà spazio alla squadra che si è conquistata con merito e fatica la promozione in D con le novità di Iorianni e Formigoni, in prova col club giallorosso, varando però il 4-3-3 che potrebbe essere il marchio di fabbrica di questa annata con Ambrogetti e Genuario esterni e capitan Innocenti centrale.
Inizio di marca cervese e all’8’ Sow sfonda a sinistra e mette al centro un bel pallone che il solitario Fidone, altro ex giallorosso, deposita in rete. Il Ravenna, imballato dai pesanti carichi di lavoro della settimana, fatica a carburare ma la traversa che Guagneli (davvero buona la sua prestazione) coglie al 14’ con un tiro in controbalzo dal limite è lo squillo che fa alzare di tono il Ravenna, poi pericoloso al 19’ con Guagneli (anticipato da Tassinari); al 21’ con Genuario (tiro sul primo palo neutralizzato da Montanari) e al 25’ con una bella combinazione Ambrogetti-Guagneli-Ambrogetti, sul quale la difesa del Cervia si slava a fatica.. La pressione giallorossa produce i suoi frutti al 32’ quando Genuario va in pressione, quasi sulla linea di fondo, su Gasperoni, gli ruba palla e trova l’angolo buono per battere Montanari e pareggiare. Al 41’ la più bella azione della partita: cross di Genuario, Innocenti prolunga per Ambrogetti che chiama al tiro dal limite Guagneli, con il pallone che esce di pochissimo. Squadre completamente rivoluzionate nella ripresa, con il Cervia che passa al 4-4-2 e Marsili che mantiene il 4-3-3 con Righini vertice basso. La partita dell’ex Imolese finisce subito dopo 5’ per un robusto contrasto di gioco. Rientra così in campo Formigoni. Il Ravenna gioca costantemente all’attacco, e finisce per dilagare: al 21’ Innocenti si libera bene in area e tocca per Radoi che insacca sottomisura. Al 24’ bella verticalizzazione per Radoi che brucia Rinaldi; al 26’ grande sponda di Ambrogetti per Battiloro: secco tiro in corsa e gol del 4-1. Al 30’ Radoi ruba palla e serve lesto Ambrogetti che infila il quinto gol, ripetendosi due minuti dopo per il 6-1 finale.  Fischio finale anticipato di qualche minuto per un infortunio a Gordini che, in un contrasto con un avversario, si ferisce alla testa sbattendo contro la panchina avversaria. Esce con una vistosa fasciatura.

Il Ravenna riprenderà gli allenamenti lunedì pomeriggio; prossima amichevole sabato prossimo alle 18 a Fosso Ghiaia con la squadra locale. ‘Sono contento del proseguimento del lavoro settimanale – sono le prime parole di mister Marsili-: sapevamo che saremmo stati imballati e in effetti abbiamo avuto un po’ di circolazione lenta della palla, però abbiamo creato tanto, anche nel primo tempo. Più del risultato, chiaramente, era importante vedere l’approccio della squadra al lavoro e devo dire che ho avuto già risposte positive, anche dai giovani e dai nuovi innesti. Questa partita fa parte di un percorso di crescita fisica e qualche indicazione l’ho avuta, ma chiaramente la strada è ancora lunga. E sono curioso di vedere all’opera chi oggi non ha potuto giocare’.

 

Ti potrebbe interessare anche...