Cesenatico. Appuntamento della rassegna ‘Ribalta d’autore’ con la presentazione del libro ‘Mussolini e Nenni. Amici-nemici’.

Cesenatico. Appuntamento della rassegna ‘Ribalta d’autore’ con la presentazione del libro ‘Mussolini e Nenni. Amici-nemici’.
Mussolini. Immagine di repertorio.

CESENATICO. Giovedì 6 agosto, nella centrale Piazza delle Conserve a Cesenatico, ore 21.30, appuntamento con i giornalisti e scrittori Alberto Mazzuca e Luciano Foglietta per la rassegna Ribalta d’Autore.

L’evento è dedicato alla presentazione del  libro ‘Mussolini e Nenni. Amici-Nemici’, edito da Minerva Editore. Il saggio è un faccia a faccia tra Pietro Nenni e Benito Mussolini: due rivoluzionari, due amici, figli della stessa terra, la Romagna. Un confronto di idee e speranze, con alla base un’amicizia mai spenta, che ha resistito a qualsiasi strappo, anche quando uno diventa il capo del fascismo, il Duce, il dittatore, e l’altro è perseguitato dal regime fascista ed è costretto all’esilio.

Gli autori, entrambi romagnoli, approfondiscono l’inaspettato legame tra due rivoluzionari, anch’essi figli della Romagna, Benito Mussolini e Pietro Nenni.  Essi furono uniti in gioventù, quando entrambi condivisero lo stesso carcere e quando insieme si opposero alla guerra di Libia. Un legame, il loro, che ha resistito a qualsiasi strappo anche quando si trovarono su fronti politici opposti, il primo diventato Duce del Fascismo, il secondo perseguitato dal regime e costretto all’esilio. Il libro è un faccia a faccia tra due amici-nemici che mai giunsero a odiarsi nonostante le posizioni avverse.

Ingresso libero. Informazioni: Ufficio Cultura Comune di Cesenatico – Via Armellini 18. tel 0547-79274 – www.comune.cesenatico.fc.it/cultura” cultura@cesenatico.it  www.facebook.com/teatro.cesenatico. 

Luciano Foglietta, romagnolo di Santa Sofia (FC), giornalista professionista ora ottantanovenne ha scritto oltre venti libri tra cui: Una valle per un’anima; Stalag IV B; I matti di Seguno; Un paese di frontiera; Il Boccaccio e l’usignolo; L’Elvira del caffé; Gian il contrabbandiere; All’ombra del Falterona; Preti e cioccolata; Storie di filo spinato (con Davide Argnani); Strapaese; Lassù sull’Alpe.
Nel 2012 è co-autore insieme a Giancarlo Mazzuca del libro Sangue Romagnolo. I compagni del Duce. Arpinati, Bombacci, Nanni (Minerva Edizioni, collana Clessidra), vincitore della 45a edizione del Premio Acqui Storia 2012 per la sezione divulgativa.

Alberto Mazzuca, romagnolo, giornalista e scrittore. I suoi libri: I potenti del denaro; Confindustria,una poltrona che scotta; La erre verde: ascesa e caduta dell’impero Rizzoli; La Fiat da Giovanni a Luca, un secolo di storia sotto la dinastia Agnelli (assieme a Giancarlo Mazzuca); Il mito Alfa (insieme a Marco Vitale e Guido Corbetta); I numeri uno del made in Italy; Torino oltre:venti storie di innovazione della nuova Torino e del nuovo Piemonte; Angeli tra noi, alla ricerca di chi si dona a Dio e agli altri; Guazzaloca, una vita in salita. Con Minerva Edizioni ha inoltre pubblicato Gardini il Corsaro. Storia della Dynasty Ferruzzi: da Serafino alla Montedison e a Enrico Cuccia (2013).

Ti potrebbe interessare anche...