Romagna. Rassegna documentaristica itinerante per le piazze romagnole, al via il programma della settima edizione di ‘Estatedoc – i confini della realtà’.

Romagna. Rassegna documentaristica itinerante per le piazze romagnole, al via il programma della settima edizione di ‘Estatedoc – i confini della realtà’.
Castello Ferrara

ROMAGNA. Programma dal 6 al 11 agosto 2015  con sedi: Ferrara, Bagnacavallo, Carpi, CesenaticoINGRESSO GRATUITO

GIOVEDI’ 6 AGOSTO 

FERRARA

CONSORZIO WUNDERKAMMER PALAZZO SAVONUZZI

Via Darsena 57 | ore 21:30

A cura di Cristina Mazza, in collaborazione con Consorzio Wunderkammer

GREEN LIES, di Andrea Paco Mariani, Angelica Gentilini (2014, dur. 68’)

L’avvento delle energie rinnovabili rappresenta un’autentica rivoluzione economica e culturale, che può liberare l’umanità dal vincolo di una produzione energetica basata sui combustibili fossili, con tutte le conseguenze geopolitiche, sanitarie ed economiche che ciò comporta.

BAGNACAVALLO 

MAISON BARCELONA – #ILCIRCODEGLIARTISTI

Via Albergone, 27, 48012 Bagnacavallo (RA)|ore 21:30

A cura di Fabrizio Fantini, in collaborazione con occupArti

L’EQUILIBRIO DEL CUCCHIAINO, di Adriano Sforzi (2015, dur. 65’)

Trent’anni in equilibrio su un filo: è la vita di Alberto ‘Bertino’ Sforzi, tutta passata in un mondo eccentrico e meraviglioso, quello del circo. Figlio di un’antica tradizione, ha cominciato ragazzino e da quel filo non è più sceso, arrivando a lanciarsi sulla fronte, con la punta del piede, sette piattini, sette tazzine e un cucchiaino, senza perdere l’equilibrio.

CARPI

Biblioteca A. Loria, cortile interno

Piazzale Re Astolfo|ore 21:30

(in caso di pioggia Auditorium Loria, via Rodolfo Pio)

A cura di Antonia Mascioli e Nico Guidetti

L’UOMO CHE SCONFISSE IL BOOGIE – LE AVVENTURE DI SECONDO CASADEI dI Davide Cocchi (2006, dur. 53’)

In un’edizione del Resto del Carlino datata 1954, il giornalista riporta ammirato e divertito l’esperienza di una serata in cui Aurelio Casadei in arte Secondo, l’autore di Romagna Mia, acclamato dalla folla, riduce al silenzio a colpi di musica l’altra orchestra in programma per la serata, quella americana.

VENERDI’ 7 AGOSTO

CESENATICO

BAGNO ANDREA 12

Viale Carducci, Valverde di Cesenatico|ore 21:45

A cura di Serena Mignani e Alan Angelini, in collaborazione con Sum(M)èrS e Sputnik Cinematografica

L’ORCHESTRA, di Helmut Failoni e Francesco Merini (2014 – dur. 60’)

Seguendo l’orchestra nel tour italiano ed europeo 2012-‘13, il documentario offre uno sguardo unico sul lavoro del maestro Abbado e sull’essere musicisti di classica nel nuovo millennio, raccontando umanamente e musicalmente alcuni dei componenti dell’orchestra, dai concerti alla vita privata.

MARTEDI’ 11 AGOSTO

FERRARA

CONSORZIO WUNDERKAMMER PALAZZO SAVONUZZI 

Via Darsena 57 | ore 21:30

A cura di Cristina Mazza, in collaborazione con Consorzio Wunderkammer

L’ISOLA DELLE ROSE – LA LIBERTÀ FA PAURA, di Stefano Bisulli e Roberto Naccari (2009, dur. 58’)

È l’estate del 1968. Al largo delle coste riminesi un ingegnere bolognese proclama l’indipendenza di uno stato sorto su una piattaforma costruita in dieci anni di lavori e sperimentazioni. È l’atto di nascita del Libero Territorio dell’Isola delle Rose.

LA RASSEGNA 

La settima edizione di Estate Doc – I confini della realtà – rassegna itinerante di film documentari – dal 3 luglio al 13 settembre 2015 animerà le piazze, i cortili, i parchi e le spiagge di sei province dell’Emilia Romagna: Bologna, Modena, Parma, Ravenna, ForlìCesena e Ferrara.

Organizzata da D.E-R Documentaristi Emilia Romagna in collaborazione con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Estate Doc presenta caratteristiche uniche e peculiari. Tra le più grandi rassegne italiane itineranti del cinema documentario, in tre mesi porta oltre 30 appuntamenti a ingresso gratuito, in 13 sedi diverse, per un totale di 30 film documentari.

La sua formula che diffonde il cinema del reale in location inusualidall’Appennino alla Riviera – permette l’attivazione di numerosi processi di alto valore artistico e culturale, ampliando il pubblico del documentario e diventando un’ottima opportunità per riscoprire il territorio e per sviluppare nuove sinergie con persone ed enti locali impegnati in iniziative culturali nella regione.

Alle proiezioni si affiancano anche quest’anno le presentazioni dei film da parte degli autori occasione unica per approfondire i temi trattati e i processi creativi, e per riflettere sulla situazione artistica e produttiva del cinema documentario italiano.

Ti potrebbe interessare anche...