Santarcangelo. All’ufficio Iat della Pro Loco la presentazione del libro ‘I delitti della Romagna’ del giornalista Andrea Rossini.

Santarcangelo. All’ufficio Iat della Pro Loco la presentazione del libro ‘I delitti della Romagna’ del giornalista Andrea Rossini.
andrea rossini e carlo lucarelli

SANTARCANGELO. L‘autore sarà intervistato dalla giornalista Rai Giovanna Greco. Appuntamento venerdì 7 agosto alle ore 21 con i delitti di Santarcangelo. Il borgo clementino si tinge di giallo e punta i riflettori sulla presentazione del libro I delitti della Romagna (pp.168, euro 11,90, Nfc Edizioni) del giornalista Andrea Rossini, che si terrà davanti all’ufficio Iat della Pro Loco (via Battisti 5).

L’autore, intervistato dalla giornalista Rai Giovanna Greco, ripercorrerà efferati omicidi, casi risolti, da risolvere e irrisolti.

cover i delitti della romagna

‘I delitti della Romagna’ apre squarci e nuove riflessioni su alcuni casi accaduti a Santarcangelo di Romagna, fra cui quello della signorina Elsa Galassi, uccisa a 63 anni nella sua casa. E’ il 1990 e questo fatto di cronaca nera è oggi ancora avvolto nel mistero. Nel capitolo “La signorina e il mondo dei morti” l’autore scrive come, per la prima volta, ‘gli abitanti di Santarcangelo di Romagna scoprirono di doversi guardare non solo dai ladri sempre più invadenti, ma anche da un misterioso assassino che si aggirava per le strade del borgo.
E lascia atterriti anche la storia del muratore santarcangiolese Sergio Natalini, classe 1939, che per una sua perversa idea d’amore si trasformò in un serial killer.
Affiorano invece sogni infranti nella doppia vita di Annamaria, a cui una misteriosa mano assassina tolse la vita nel 1996.
Il volume raccoglie trenta casi di cronaca nera da leggere tutti d’un fiato, brevi capitoli che trascinano il lettore in pagine da brivido. Rossini ha ricostruito attraverso lo studio dei fascicoli e l’ascolto dei testimoni alcune inchieste che hanno profondamente scosso la Romagna, fatti di cronaca con un respiro nazionale, fra cui la drammatica fine del carabiniere Alessandro Giorgioni, ucciso a Sant’Agata Feltria dal ‘Lupo’ Luciano Liboni. Affiorano anche le figure del boia del Circeo Izzo e del boss Epaminonda, si sale a bordo dell’auto della banda della Uno bianca e si scende fra le strade di una Rimini messa sotto scacco da un automobilista che investiva le anziane signore.
La presentazione a ingresso libero – organizzata da Nfc Edizioni in collaborazione con Pro Loco Santarcangelo, Biblioteca A.Baldini, Citta Viva – si terrà alle ore 21 davanti all’ufficio Iat della Pro Loco, in via C. Battisti, 5.

Ti potrebbe interessare anche...