Gatteo. Taglio del nastro per la nuova rotatoria all’uscita dell’autostrada con il ‘gabbiano’ dell’artista Davide Caprili.

Gatteo. Taglio del nastro per la nuova rotatoria all’uscita dell’autostrada con il ‘gabbiano’ dell’artista Davide Caprili.
Gatteo Rotatoria uscita autostrada A14

GATTEO. Trentacinque quintali di ferro per l’installazione artistica emblema della Valle del Rubicone: saranno le grandi ali di gabbiano realizzate da Davide Caprili ad accogliere gli automobilisti all’arrivo dal casello A14 Valle del Rubicone, al centro della nuova rotatoria spartitraffico intitolata ‘Gatteo’. Venerdì 7 agosto alle 19 l’Amministrazione comunale di Gatteo taglierà il nastro tricolore per inaugurare ufficialmente la nuova infrastruttura all’intersezione tra lo svincolo A14 e le vie Secondo Casadei e Pablo Neruda.

‘Un tratto percorso ogni giorno – spiega il sindaco Gianluca Vincenzi – da migliaia di automobilisti, che ora possono contare su una più sicura regolamentazione del flusso veicolare. L’apertura del casello A14, nell’autunno 2012, ha agevolato la logistica del tessuto produttivo e dato slancio al turismo, a vantaggio dell’intero territorio del Rubicone. Gestire al meglio questi importanti volumi di traffico presuppone una viabilità efficiente e sicura, che scoraggi ogni eccesso di velocità a favorisca un agile deflusso nelle ore più trafficate. Insieme alla Provincia abbiamo raccolto le istanze dei cittadini intervenendo sulla provinciale 33, potenziando su più fronti la sicurezza stradale’. L’implementazione della rotatoria va infatti di pari passo con la riqualificazione del manto stradale tuttora in realizzazione con la Provincia, con sei km di carreggiata riasfaltati dalla rotonda sulla via Emilia, nel territorio di Savignano, fino alla rotatoria in località Sant’Angelo di Gatteo.

Al centro della nuova rotonda, dal diametro di svariati metri, sorge quindi ‘Valle del Rubicone’, l’installazione in acciaio corten a firma dell’artista savignanese Davide Caprili: le ali di un gabbiano che si aprono a V lasciando intravvedere all’orizzonte il sole che scalda e illumina un corso d’acqua, a simboleggiare il fiume Rubicone che attraversa l’intera vallata. L’opera, donata alla comunità dalla società Sidermec spa, è alta 4,5 metri e larga 12, con un metro e mezzo di profondità: la realizzazione in officina ha richiesto l’utilizzo di 35quintali di materiale. Dopo la vicina rotonda dedicata agli architetti della famiglia Antonelli, inaugurata ad agosto 2012, Gatteo sceglie nuovamente l’arte per il proprio arredo urbano, e anche questa volta “si tratta – continua il sindaco – di un’operazione a costo zero per le casse comunali, resa possibile dalla partnership con il privato. A donare alla città l’opera di Caprili è infatti la società Sidermec, mentre realizzazione, manutenzione, pulizia e sfalcio dell’erba della rotatoria sono delegate alla società Amga Energia, a fronte della concessione di utilizzo di alcuni spazi pubblicitari realizzati in maniera non invasiva sulla struttura, che frutteranno all’ente, negli anni, un introito per la visibilità concessa’.

L’inaugurazione di venerdì 7 agosto vuole quindi essere un momento di incontro e festa per l’intera città, con un buffet conviviale inserito nell’ambito dei festeggiamenti per il patrono San Lorenzo. E’ infatti lo stesso artista Davide Caprili il protagonista della tradizionale mostra d’arte di inizio agosto: “Le espressioni del ferro” è infatti già visitabile negli orari di apertura della biblioteca Ceccarelli, nonché nelle serate del 9 e 10 agosto dalle 20 alle 23.

Ti potrebbe interessare anche...