Santarcangelo. Alluvione di febbraio, dalla regione 143mila euro per interventi urgenti di consolidamento.

Santarcangelo. Alluvione di febbraio, dalla regione 143mila euro per interventi urgenti di consolidamento.
allagamenti fiume in piena

SANTARCANGELO. Altre opere per la messa in sicurezza del territorio eseguite dal Servizio Tecnico di Bacino, dalla Provincia di Rimini e dal Consorzio di Bonifica. 

Ammontano a 143.000 euro i fondi stanziati dalla Regione Emilia-Romagna per i danni causati dall’alluvione del febbraio scorso nel territorio di Santarcangelo. Il Piano degli interventi urgenti di Protezione Civile, su richiesta dell’Amministrazione comunale, ha infatti finanziato tre opere i cui lavori dovranno essere affidati entro la data dell’8 settembre prossimo. Nel dettaglio, gli interventi riguardano il rifacimento della condotta fognaria delle acque bianche su via Bionda angolo via Cecchi a Canonica (costo previsto 23.000 euro), il ripristino e il consolidamento del movimento franoso su via Ca’ Muratori a Sant’Ermete (60.000 euro) e l’intervento urgente di ripristino degli argini franati e di rifacimento dell’asfalto di via Rio Caldiero a Sant’Ermete (60.000 euro).

Ai tre interventi urgenti finanziati dalla Regione si aggiungono anche altri lavori realizzati dal Servizio Tecnico di Bacino Romagna, per consolidare gli argini del fiume Uso, e dalla Provincia di Rimini per consolidare via Trasversale Marecchia al confine con il Comune di Rimini. Il Consorzio di Bonifica, inoltre, ha eseguito i lavori di rialzo e consolidamento degli argini del Mavone a Sant’Ermete; gli uffici comunali, infine, stanno mappando tutte le criticità e i danni causati dall’alluvione documentando l’accaduto e dettagliando i lavori necessari e le relative soluzioni progettuali.

‘Questi interventi costituiscono una prima risposta, ovviamente non esaustiva, a quelle necessità che abbiamo rilevato in questi mesi anche attraverso gli incontri organizzati con i residenti delle frazioni più colpite dagli eventi alluvionali che si sono verificati all’inizio di febbraio’, commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Filippo Sacchetti. ‘È importante – aggiunge l’assessore Sacchetti – che la Regione e la Protezione Civile abbiano riconosciuto la necessità di intervenire urgentemente per risolvere alcune criticità idrogeologiche che interessano il nostro Comune, come d’altra parte stanno già facendo Provincia, Servizio Tecnico di Bacino e Consorzio di Bonifica. In questo senso, la tempestività dell’Amministrazione comunale nel richiedere i finanziamenti non appena conclusa la fase di emergenza, indicando le principali necessità del territorio con proposte e progetti, è risultata fondamentale. Occorre tuttavia mantenere alta l’attenzione riguardo alla messa in sicurezza del territorio perché a questi interventi possano seguirne altri ugualmente necessari’.

Ti potrebbe interessare anche...