Sarsina. All’Arena Palutina per Plautus Festival lo spettacolo ‘Edipo in compagnia’ di Alberto Bassetti.

Sarsina. All’Arena Palutina per Plautus Festival lo spettacolo ‘Edipo in compagnia’ di Alberto Bassetti.
Arena Plautina a Sarsina, immagine di repertorio

SARSINA. DOMENICA 16 AGOSTO all’Arena Plautina lo spettacolo ‘EDIPO IN COMPAGNIA’ di Alberto Bassetti con Elisabetta Arosio. 

Lo spettacolo dura un’ora e dieci minuti, circa, ed è un atto unico.

TRAMA
Un uomo e una donna, soli in una terra desolata, tra rovine di colonne greche e quel che resta di un altare pagano. Sono Edipo e sua figlia Antigone, che lo ha seguito fino a Colono, lei sempre così devota alle responsabilità degli affetti familiari; e se invece fosse l’altra figlia, Ismene? O semplicemente una compagna innamorata dell’uomo?
L’uomo dice di voler raccontare, anzi rivivere, come in una messa in scena, la storia sua…
Sempre più si insinua il dubbio che l’Uomo e la Donna altro non siano che due Attori che portano in giro questa vicenda fino a farla diventare la loro storia, un dramma che via via assume i toni della commedia ogni volta che i due discutono o battibeccano su questioni sempre più personali, in momenti pregni di affettuosa ironia e divertente estraneazione, raffrontando il mondo di un Attore con quello dell’Eroe: costretti loro malgrado, ma certo con consapevole e puntigliosa accettazione, nel confino di un Eterno Ritorno.
Nello spettacolo Graziosi recita affiancato da sua moglie, Elisabetta Arosio, una storia disperata che però si accende nei duetti con la Donna che interpreta vari personaggi che lui è costretto ad affrontare.
L’Edipo di Bassetti è una riscrittura dai drammi greci nel segno di un’ambiguità che rimane praticamente sino alla fine senza poter capire se si tratti di due attori costretti a recitare o di un percorso a ritroso nella memoria, che Edipo compie in compagnia della figlia disposta ad aiutarlo a ricordare.
Non si entra nella tragedia in modo diretto, ma si sfiora, fino a una conclusione melodrammatica con la musica di “Rigoletto” che vira verso il patetico sentimentale e suscita commozione quando Edipo assume su di sé il suo destino.

Paolo Graziosi è considerato uno dei più importanti attori teatrali italiani. Da anni amato da pubblico e critica, fin dal debutto nel “Romeo e Giulietta” di Zeffirelli, nel ruolo di Mercuzio. Per il cinema è stato diretto da registi del calibro di Bellocchio, Cavani, Rosi, Comencini, Von Trotta, Monteleone, Sorrentino, Avati, Mazzacurati e Giordana.
Lo scorso inverno al cinema con Elio Germano in uno dei film più attesi della stagione 2015, ‘Il giovane favoloso’ di Mario Martone.

Ti potrebbe interessare anche...