Lugo. Città pronta ad accogliere i buskers in occasione del Ferrara Buskers Festival 2015, che giunge quest’anno alla 28esima edizione.

Lugo. Città pronta ad accogliere i buskers in occasione del Ferrara Buskers Festival 2015, che giunge quest’anno alla 28esima edizione.
The cosmic Sausage buskers

LUGO. La città di Lugo si appresta ad accogliere per la terza volta i buskers, in occasione del Ferrara Buskers Festival 2015, che giunge quest’anno alla 28esima edizione.

Lugo è quindi inserita nella più grande rassegna internazionale dedicata ai musicisti di strada, che quest’anno si terrà dal 20 al 30 agosto e che farà tappa a Lugo lunedì 24 agosto; venti gruppi di artisti provenienti da tutto il mondo – tre provengono dal Belgio, la nazione ospite di questa edizione – animeranno le piazze e le strade del centro storico lughese, dalle 21,30 fino a mezzanotte.

La kermesse ferrarese da diversi anni ha scelto di aprirsi ad altre città, in quello che è un vero e proprio tour: per la prima volta il festival, divenuto itinerante, prende il via a Milano, per poi fare tappa a Comacchio il 21 agosto, inaugurare il weekend del capoluogo estense il 22 e il 23 agosto, per poi tornarci dopo la tappa lughese e rimanerci fino al 30 agosto. A Ferrara, oltre ai 20 gruppi che parteciperanno a tutte le tappe del tour, si uniranno i circa mille musicisti per lo straordinario festival.

Lugo buskers presentazione

‘Abbiamo, anche quest’anno, confermato la tappa lughese del festival perché il gradimento del vasto pubblico che viene in città richiamato da questo evento internazionale è sostanzialmente cresciuto di anno in anno – ha dichiarato il sindaco di Lugo Davide Ranalli – Riteniamo che sia un modo per rendere vivace il centro storico ma anche per farci conoscere ben oltre i nostri confini. Un centro storico che caratterizza questa città come una città capace di ospitare manifestazioni a respiro internazionale, nonostante i lavori che occupano il Pavaglione possano rappresentare un impedimento. Siamo favorevolmente sorpresi da quanta gente attiri questa manifestazione ma siamo altrettanto soddisfatti per l’ampio coinvolgimento dimostrato dagli operatori commerciali della città’.

L’edizione di quest’anno è dedicata al Belgio, che partecipa con tre dei venti gruppi invitati; e poi Russia, Stati Uniti, Cuba, Israele, Messico, Germania, Argentina: sotto la restaurata ala di Baracca sarà letteralmente possibile ascoltare in una sola sera musica proveniente da ogni angolo del pianeta.

I 3 gruppi belgi si differenziano per stili musicali. Les Busiciens portano in giro a ritmo di sonorità balcaniche, ska, musica latina, reggae e intimi valzer, i profumi delle vacanze tra le strade e le piazze europee e del mondo. Il duo Tram33 riesce a maneggiare più strumenti contemporaneamente e a suonare marchingegni musicali originali, di cui alcuni costruiti da loro. The Belgian Bluebirds riportano in auge i ruggenti anni ’20 e ’30 del grande jazz, con una varietà di repertorio dove improvvisazione e tecnica convivono in armonia.

‘E’ una proposta importante del calendario degli eventi – ha dichiarato l’assessore al Turismo del Comune di Lugo Simonetta Zalambani – che arricchisce l’attività di promozione turistica della nostra città, e rappresenta un evento culturale in grado di coinvolgere tutti i cittadini lughesi, ma anche i tanti appassionati che seguono questi straordinari artisti. Abbiamo fatto un ulteriore salto di qualità nella organizzazione dell’evento, e siamo certi che avrà una ricaduta positiva su tutto il tessuto economico. I ristoranti della città offriranno, dalle 19.00 menù a tema e l’accoglienza sarà garantita anche da uno ‘street food’ genuino e autentico. A ulteriore dimostrazione di quanto teniamo a questo evento culturale il museo Baracca sarà aperto e l’ingresso gratuito. Un grande ringraziamento va alla Banca di Romagna, senza il cui contributo economico questo evento non sarebbe stato possibile. Occorre inoltre ringraziare la Fondazione Teatro Rossini, AnimaLugo le associazioni economiche e tutti i volontari che si sono resi disponibili per l’indispensabile supporto logistico alle oltre ottanta persone coinvolte’.

‘Dare continuità è di per se un valore – ha dichiarato Filomena Gottarelli responsabile della sede di Lugo della Banca di Romagna, Gruppo Cassa di Risparmio di Cesena – Una continuità che la nostra banca garantisce con i propri servizi ma anche sostenendo queste manifestazioni.  Un evento che crea l’occasione di vivere la piazza che, per noi, rappresenta un valore anche dal punto di vista sociale oltre che culturale e artistico. Mi associo, pertanto, ai ringraziamenti a tutti coloro che presteranno servizio per il buon esito di questo festival’.

La rassegna internazionale del musicista di strada pensa anche alla mobilità sostenibile, con il ride sharing di BlaBlaCar o con il nuovo servizio di social bus sharing GoGoBus, per condividere viaggi in autobus. Grazie alla piattaforma ‘BlaBlaCar’(una community online di oltre 20 milioni di iscritti) tutte le persone che percorrono lo stesso itinerario possono risparmiare tempo e costi condividendo l’auto. Il progetto è gratuito e attivo anche per la tappa lughese; accedere al servizio è semplice: bisogna collegarsi al sito internet www.ferrarabuskers.com nella sezione ‘Mobilità sostenibile’, e con pochi click si può richiedere il passaggio. ‘Sarà questa un’occasione per fare amicizia – assicurano gli organizzatori – e per addentrarsi nell’atmosfera del Ferrara Buskers Festival già prima di arrivare’.

Si informa che dalle 19.00 di lunedì 24 agosto fino alle 2 del giorno successivo, per consentire l’ottimale riuscita del Ferrara Buskers Festival, saranno istituiti divieti temporanei di circolazione veicolare e sosta con rimozione forzata in largo Relencini, largo della Repubblica, largo Calderoni, largo Baruzzi, piazza Baracca, piazza Trisi, piazza dei Martiri, piazza Cavour, corso Matteotti (da via Pisacane a piazza Baracca), corso Garibaldi (da via Biancoli e via Sassoli a piazza Trisi) e via Baracca (fino all’incrocio con viale degli Orsini).

 

 

Ti potrebbe interessare anche...