Forlimpopoli. Successo per l’evento ‘La sfoglia e le paste ripiene’, una serata all’insegna di degustazioni, agricoltura, cultura e turismo.

Forlimpopoli. Successo per l’evento ‘La sfoglia e le paste ripiene’, una serata all’insegna di degustazioni, agricoltura, cultura e turismo.
Street Food d'Autore Forlimpopoli

FORLIMPOPOLI. Lunedì sera Casa Artusi è diventata meta di ‘L’Emilia Romagna in viaggio verso Expo’, il percorso all’insegna delle eccellenze regionali realizzato dall’associazione Cheftochef emiliaromagnacuochi che arriverà all’esposizione universale il prossimo 22 settembre. L’evento ‘La sfoglia e le paste ripiene’ è stata una serata all’insegna di agricoltura, cultura e turismo, i pilastri della nostra Regione.

Dopo il saluto di Mauro Grandini, sindaco della città artusiana, si sono svolti i comizi agrari con l’introduzione di Gabriele Locatelli che ha posto il tema del primato del lavoro in agricoltura, Gianluca Bagnara ha invece sostenuto la necessità di costituire una filiera agricola per affrontare la sfida internazionale. A nome dell’associazione Reti di scambio locali, Pietro Venezia ha mostrato prodotti autoctoni come la zucca romagnola e altri, infine Roy Berardi ha affrontato la questione della nuova ruralità e dell’agricoltura di qualità per sostenere la destinazione Romagna.

Durante la serata, è stato possibile assaggiare i piatti dello Street Food d’autore preparati da due grandi ristoratori romagnoli, Giampaolo Raschi del ristorante ‘Guido’ di Miramare e Daniele Baruzzi del ristorante ‘Insolito’ di Russi: nel piatto  poveracce, saba, la minestra  sporca, quindi  storie della grande tradizione contadina che in ogni condizione ha saputo preservare il gusto e il piacere del cibo. Un sapere antico che – assieme agli straordinari prodotti della nostra Regione – fa della nostra cucina, una delle più amate al mondo.

Food Valley Bike Forlimpopoli

In abbinamento, i migliori vini del territorio proposti dall’Enoteca regionale e serviti dai sommelier di Ais (Associazione Italiana Sommelier).

In via Andrea Costa erano inoltre presenti le FoodValleyBike, le bancarelle itineranti che esponevano e vendevano i prodotti tipici locali come il Parmigiano Reggiano Dop, l’Aceto Balsamico Tradizionale Dop di Modena e di Reggio Emilia, l’Olio di Brisighella Dop, la Patata di Bologna Dop e tanti altri.

La serata è stata accompagnata dal sottofondo musicale con l’organetto a mantice e note di Giuseppe Verdi. I più curiosi hanno potuto visitare la mostra curata da Maurizio Campiverdi e Franco Chiarini sui menu delle Esposizioni universali.

Semplicemente una serata bella. Anche Pellegrino Artusi, padre della cucina italiana e quindi presenza impegnativa in Casa, avrebbe gradito.

Ti potrebbe interessare anche...